Pisa, 15 marzo 2017 - Il premio "Arno" alle otto classi che hanno partecipato al progetto della Protezione Civile sulla memoria storica dell'esondazione del 1966. In premio, per tutte le classi partecipanti al progetto, un attestato che riporta a chiare lettere la frase "Io sono operatore della protezione civile", come riconoscimento dell'impegno dei piccoli alle lezioni speciali sull'esondazione di oltre mezzo secolo fa.

Ad esse premiati alla presenza del vicesindaco di Pisa, Paolo Ghezzi, gli alunni delle classi 1B e 2B della scuola Giampaolo Gamerra, 3A e 3B della Damiano Chiesa, 4A e 4B della Enzo Zerboglio, 1A della Leonardo Fibonacci e 5A della scuola Giovanni Parmini.

Il percorso affrontato dai ragazzi li ha visti partecipare a dei laboratori e degli approfondimenti per comprendere il disastro dell'esondazione del fiume Arno del dopoguerra. Gli elaborati prodotti dalle classi hanno spaziato dalle carte geografiche dei luoghi esondati ai disegni dei più piccoli, ma anche veri e propri modellini del fiume e dei suoi punti critici. Insomma, una lezione di storia che è riuscita a coinvolgere oltre cento ragazzi pisani.

La premiazione delle otto classi partecipanti e dei loro insegnanti è avvenuta questa mattina sotto Logge di Banchi. I pannelli con gli elaborati degli alunni rimarranno esposti nell'atrio di palazzo Gambacorti fino al 20 marzo, negli orari di apertura al pubblico della sede comunale di piazza XX Settembre.