Volterra (Pisa), 9 agosto 2017 - Come ogni estate l’appuntamento con lo sciame più antico e popolare al mondo è fissato!! Le Perseidi, o anche “Lacrime di San Lorenzo”, residui della cometa Swift-Tuttle ci attendono. Le particelle microscopiche, scontrandosi a gran velocità con l’atmosfera terrestre, incendiandosi, danno luogo a scie luminose di alto effetto. Il nome di “Perseidi” deriva dalla posizione del radiante (il punto sulla volta celeste dal quale sembrano provenire le meteore), situato appunto nella costellazione di Perseo. Invece la denominazione tradizionale di “Lacrime di San Lorenzo” deriva dal fatto che nel XIX secolo il massimo della loro frequenza avveniva il 10 agosto (giorno della ricorrenza del Santo), ma nel tempo il massimo si è spostato in avanti di circa due giorni.

Oltre alla tradizionale apertura dell’Osservatorio Astronomico “Città di Volterra”, il venerdì alle 21,30 (presso al casa per ferie “Il Vile” – loc. Mazzolla), il Gruppo Astrofili Volterra G.I.A.N. ha deciso di proporre alcuni appuntamenti per osservare il cielo a occhio nudo o con i telescopi: sabato 12 agosto alle 21,30 sarà possibile scrutare il cielo dall’osservatorio astronomico di Volterra, cercando scie luminose che solcano il cielo. A farci compagnia, la Luna ed i pianeti Giove e Saturno. Durante ogni osservazione ci saranno anche alcune proiezioni di fotografie realizzare con le apparecchiature dell’Osservatorio, riguardanti aspetti del cielo più o meno profondo.

Il Gruppo Astrofili Volterra vi aspetta numerosi come sempre a questi appuntamenti, per osservare insieme il cielo ed esprimere i propri desideri.