Querceto, 13 settembre 2017 - All’ombra dell’eterno Castello Ginori di Querceto (Montecatini VC – PI), prosegue il messaggio visivo di Giovanni Greppi, della mostra personale “La Natura Ordinaria / Ordinary Nature”, prolungata fino al 15 settembre 2017, nell’ambito della programmazione “Castello in Jazz sulle note dell’arte” dei Marchesi Ginori Lisci.

Con le sue “epifanie ordinarie” (Giovanna Uzzani), è il ritorno sulla scena espositiva di quella terra da cui trae le più dirette suggestioni, la Valdicecina toscana, dell’artista cittadino del mondo, ma anche ricercatore riservato, nato a Milano, residente in Toscana.

La tecnica espressiva portante è la riproduzione calcografica, quella di cui Claudia Liverani mette a nudo il “concetto di multiplo” su cui crolla “il mito dell’unico”, ma anche la cultura artigiana di arduo apprendimento dell’incisione: una controtendenza nell’era ‘immediata’ del digitale.

Già dalla violenta ridondanza delle immagini mass mediatiche del ciclo “La Pietà”, ma anche negli infiniti abissi della serie dei “Fondali”, viaggio senza ritorno nei blu cobalto caldo-freddi, fino alle visioni più recenti della metafisica di un paesaggio (e vegetazione) che rinuncia al “trasalimento romantico di Friedrich” (Uzzani) per contaminarsi di pop art fino all’indagine visionaria dell’urbano. Talvolta in stile americano anglosassone (la figura silente di Hopper, dai contorni incerti di Bacon), ma sotto la regia di una nuova veste per un’antica pittura.

Soggetti carpiti con mezzi fotografici di fortuna, “come Warhol riprendeva con la banale Polaroid” (Nicola Micieli), ma più sull’attimo espressionista che impressionista, riprodotti poi sullo zinco per sentimenti che si sganciano dalla figura e sono rimandati alla temperatura del colore.

Un calore pittorico che non viene meno neanche nelle “riprese” più drammatiche, in quel primo piano, spesso giocato su diagonali in insolita complicità e passaggio di testimone fra buio e luce, che “afferra” lo spettatore, e lo conduce, con eleganza d’autore, nel racconto più privato e sottilmente tormentato, del vuoto.

(La personale "La Natura Ordinaria", mostra di fotoincisioni di Giovanni Greppi è stata presentata ad ottobre 2016 presso la Fondazione Il Bisonte di Firenze).

La mostra al Castello Ginori sarà fino al 15 settembre 2017, tutti i giorni negli orari: 11-13 e 16-20 (ingresso libero).
Info: Marchesi Ginori Lisci 0588 37472 / cl 345 323 40 42

Viola Conti