Notizie Perugia
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
OMICIDIO CICIONI

Al via la requisitoria del pm
Fra pochi giorni attesa la sentenza

E' iniziata davanti alla Corte d'assise di Perugia la requisitoria del pm Antonella Duchini nel processo a carico di Roberto Spaccino, il trentanovenne di Marsciano processato per avere ucciso la moglie, Barbara Cicioni, 33 anni, all'ottavo mese di gravidanza uccisa nella loro villetta la notte tra il 24 e il 25 maggio del 2007. L'uomo si è sempre proclamato estraneo all'accusa

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Perugia, 11 maggio 2009 - E' iniziata stamani davanti alla Corte d'assise di Perugia la requisitoria del pm Antonella Duchini nel processo a carico di Roberto Spaccino, il trentanovenne di Marsciano processato per avere ucciso la moglie, Barbara Cicioni, 33 anni, all'ottavo mese di gravidanza uccisa nella loro villetta la notte tra il 24 e il 25 maggio del 2007. L'uomo si è sempre proclamato estraneo all'accusa.
 

Secondo la ricostruzione accusatoria, Spaccino uccise la moglie al termine dell'ennesima lite. In particolare - ritengono gli inquirenti - la percosse e soffocò in camera da letto, provocandone la morte. Secondo gli investigatori l'imputato simulò poi una rapina per sviare i sospetti. Oltre che per l'omicidio, viene processato per maltrattamenti nei confronti della Cicioni, per avere provocato l'interruzione della sua gravidanza, per avere simulato un furto nella villetta e per false dichiarazioni al pm. Il magistrato ha aperto la requisitoria ricostruendo attraverso le testimonianze raccolte in aula le presunte violenze nei confronti della donna.

 

Spaccino - difeso dagli avvocati Michele Titoli e Luca Gentili - ha sempre proclamato la sua innocenza affermando che quando la moglie venne uccisa lui non era in casa. Ha quindi ipotizzato che qualcuno entrò nella villetta durante la sua assenza, approfittando forse di una persiana lasciata semiaperta. Agli inquirenti l'ex camionista ha riferito che una volta rientrato trovò la donna ormai morta in camera da letto.
 

E' attesa entro la fine di questa settimana la sentenza a suo carico. Entro oggi oggi o domani mattina dovrebbe concludersi, con la richiesta di condanna, la requisitoria del pm Antonella Duchini cominciata stamani. Prenderanno poi la parola le parti civili e quindi le difese. Spaccino sta assistendo oggi all'intervento del magistrato seduto accanto ai suoi difensori, con alle spalle la polizia penitenziaria.

 

In aula anche i genitori e il fratello gemello, nonchè il padre e la madre della Cicioni che si sono costituiti parte civile con gli avvocati Francesco Falcinelli e Valeriano Tascini. A presiedere la Corte d'assise è Giancarlo Massei che guida anche il collegio, con una diversa composizione, che sta processando anche Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Perugia, Tiziano Ferro (Prisma)

Tiziano Ferro in tour

Grande attesissimo ritorno, il 19 maggio al Palaevangelisti di Perugia del nuovo tour di Tiziano Ferro, 'Alla mia età'. Il cantautore proporrà al suo pubblico i brani del suo nuovo album, dal taglio decisamente autobiografico