Notizie Perugia
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
L'OMICIDIO DI MEREDITH

La testimonianza della coinquilina:
"Quel coltello non era a casa nostra"

Al centro delle deposizioni di questa mattina è stata la presunta arma del delitto, un coltello trovato a casa di Sollecito con le impronte di Amanda Knox e Meredith Kercher. Oggi è stata la volta di Filomena Romanelli, la coinquilina di Meredith e Amanda. "Lei sa dirmi se questo coltello fa parte della dotazione della vostre cucina?": chiede il Pm Giuliano Mignini. La Romanelli osserva attentamente e afferma che quel "coltello a casa nostra non l'ho mai visto"

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Perugia, 7 febbraio 2009 - La presunta arma del delitto, un coltello trovato a casa di Sollecito con le impronte di Amanda Knox e Meredith Kercher, è stata al centro della terza giornata di processo sulla morte della ragazza inglese. Questa mattina è stata la volta di Filomena Romanelli, la coinquilina di Meredith e Amanda. "Lei sa dirmi se questo coltello fa parte della dotazione della vostre cucina?": chiede il Pm Giuliano Mignini. La Romanelli osserva attentamente e afferma che quel "coltello a casa nostra non l'ho mai visto".

 

Una testimonianza che combacia pefettamente con le tesi dell'accusa: quell'arma bianca fu portata dai killer e non fu trafugata nella casa. Se fosse tutto confermato perderebbe colpi l'ipotesi del ladro che sorpreso da Meredith ha cercato di tamponare quella scoperta improvvisa. I Pm hanno chiesto poi alla testimone se fosse stata a conoscenza di una cena o di un pranzo dove gli ex fidanzatini avevano inviato la loro compagna Meredith. "Da quello che so escluderei questa ipotesi": ha affermato la Romanelli.

 

Altra risposta importante - e da controverificare - perchè escluderebbe una contaminazione casuale, amichevole. Sulla presunta arma del delitto il materiale genetico di Amanda è stato trovato sul manico, mentre sulla lama c'è traccia genetica di Meredith. Per la difesa la contaminazione del reperto avvenne in laboratorio e lo dimostrerebbe la pochezza del materiale genetico.

 

Filomena Romanelli ha poi parlato della tragica mattina del 2 novembre: "Fui avvisata da una telefonata da Amanda che in inglese mi diceva che qualcosa non andava. C'era del sangue sul pavimento. E che avrebbe avvisato Raffaele. Non mi preoccupai subito, anche quando mi disse che non aveva notizie di Meredith".










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Perugia, Lina Sastri (Alive)

Filumena Marturano
al Teatro Morlacchi

Iniziano martedì 10 febbraio alle 21 al Teatro Morlacchi le attese recite di 'Filumena Marturano', la commedia di Eduardo De Filippo più rappresentata nel mondo. Lo spettacolo, che rimane in scena fino al 15 febbraio, vede come protagonisti Lina Sastri (nella foto) e Luca De Filippo