Montecatini Terme (Pistoia), 25 settembre 2017 - Il suo talento è nato a Manila, capitale delle Filippine, ma è stato coltivato ed è cresciuto a Montecatini Terme.

Camille Cabaltera, 18 anni il prossimo 30 ottobre, vive qui da quando aveva 9 anni. Ci arrivò insieme alla famiglia: mamma, fratello e sorella. Il babbo non c’era già più, scomparso quando era ancora più piccola. Dalla scorsa settimana Camille è una stella: da quando è salita su un palco a Bologna davanti a Mara Maionchi, Fedez, Manuel Agnelli e Levante, i giudici di X Factor 11 in onda su Sky.

Nella prima serata di provini questa voce d’angelo Made in Valdinievole ha travolto il pubblico e la giuria. Si è presentata al pianoforte e ha intonato Worth it, un pezzo molto dolce e sofferente, bello e d’atmosfera con un sorprendente inciso rap, cantato con voce ferma e potente. Pubblico in delirio, giuria che già comincia a sperare di lavorare con lei (ma secondo le anticipazioni la categoria under donne dovrebbe andare a Levante).

Ma chi è Camille? Che lo spettacolo fosse il suo destino se n’era già accorta a 13 anni, quando partecipò a Ti lascio una canzone con Antonella Clerici su RaiUno. Duetti con Annalisa Minetti, Luca Barbarossa e Anna Tatangelo: un successo. Poi l’anno dopo la vittoria nella sezione junior del Festival di Castrocaro e alcune ospitate nientemeno che a New York. Merito di tanto studio (pianoforte e canto lirico, con la mamma a fare da prima fan) e di un carattere di ferro nonostante la giovane età, con un legame molto forte alle sue radici filippine e ai suoi valori cristiani.

A proposito dello studio, Camille è da anni allieva della Accademia della Voce di Montecatini Terme, guidata da Marco Del Freo e Massimo Guidi (Del Freo, fra le altre cose, è autore del pezzo con il quale Anna Tatangelo vinse Sanremo Giovani nel 2002, “Doppiamente fragili”). Lì ha affinato le sue doti di interprete (canta perfettamente in italiano e in inglese) e anche di autrice; infatti scrive tutte le sue canzoni, aiutata in questo dal 21enne Simone Del Freo: . E’ anche una polistrumentista perché oltre al piano suona anche chitarra e violino.

Insomma, le premesse di questa studentessa del Forteguerri-Vannucci destinata a diventare star sono davvero straordinarie. Non resta che aspettare di vedere quanto andrà avanti nel programma e soprattutto che il suo progetto musicale esca a disposizione del pubblico. Non dovrebbe mancare molto...