Montecatini 4 ottobre 2017 - Le Terme vincono in Appello una causa civile da alcuni milioni di euro. La vicenda è ben lontana dall’essere arrivata a una conclusione definitiva e, al momento, nelle casse della società non è entrato nemmeno un centesimo. La controparte, infatti, potrebbe presentare ricorso in Cassazione, allungando così ulteriormente il contenzioso, già in essere da almeno una decina d’anni. Sono tanti i lacci della giustizia civile che potrebbero ancora rallentare e, addirittura, cambiare questa sentenza favorevole.

Questa, in ogni caso, rappresenta senza dubbio una notizia assai positiva nella travagliata vita dell’azienda, negli ultimi mesi alle prese con questioni vitali per la propria esistenza. La voce relativa alla sentenza, ieri, da Firenze si è sparsa subito in città, riaccendendo l’ottimismo di molte persone, anche se, è bene ricordarlo, la situazione delle Terme resta comunque assai delicata. In primo grado, tra l’altro, la società aveva visto respingere le proprie richieste e, ormai, a Montecatini ben pochi facevano affidamento su un successo in secondo grado..

Nei prossimi giorni, è prevista la convocazione dei soci, Comune e Regione, per l’approvazione del bilancio 2016 che, come quello dell’anno precedente, sarà votato in pieno autunno, comunque nei tempi concessi dalla legge. L’esercizio, in base alle prime conferme ufficiali, si chiuderà con una perdita, anche se inferiore a quella registrata nel 2015, che fu di oltre tre milioni. Il Comune, inoltre, sta terminando le complesse procedure che consentiranno di acquistare la Palazzina Regia, storica sede dell’azienda, dalla società, attraverso il finanziamento da 5 milioni di euro concesso dal Comitato interministeriale per l’economia. La somma è stata concessa a sostegno del progetto culturale relativo alla realizzazione del Museo del termalismo e rappresenta senza dubbio un altro introito importante per la salvezza della società. Il tempo di un punto fermo sulla vicenda Terme, in città, sembra essere finalmente arrivato e Montecatini confida di trovare una via favorevole per la ripresa.