Montecatini 1 febbraio 2018 - Gli agenti del commissariato di Montecatini, diretto del vicequestore Mara Ferasin, hanno arrestato cinque nigeriani questa mattina, indiziati in modo grave del reato di spaccio di droga, eroina, in città. Quattro di loro sono finiti in carcere a Pistoia, mentre uno è stato messo ai domiciliariL'operazione Black Station, iniziata nel marzo dello scorso anno, oltre che con l'applicazione delle misure cautelari, si è conclusa con il sequestro di varie dosi di stupefacenti e il materiale per il confezionamento. I nigeriani sono stati arrestati in seguito a una serie di servizi mirati, effettuati nelle due stazioni ferroviarie, in modo particolare quella di piazza Gramsci, in via Manin,via Garibaldi, e via Lucchese. La polizia ha sequestrato varie dosi ai numerosi tossicodipendenti che si rifornivano dai pusher nigeriani

Secondo i riscontri effettuati dalla squadra di polizia giudiziaria del commissariato, gli spacciatori, in pochi mesi hanno guadagnato 20mila euro, grazie alla vendita della droga. Ad alcuni degli spacciatori arrestati è stata anche applicata la gravante di aver svolto il commercio di droga vicino alle scuole. All'operazione di questa mattina hanno collaborato anche la squadra mobile della questura di Pistoia, il reparto prevenzione crimine di Firenze e l'ottavo reparto volo di Firenze, che ha effettuato una serie di riprese dall'alto.