Montecatini 10 settembre 2017 - «È assolutamente necessario incrementare l’organico del commissariato di Montecatini. Gravi carenze di personale ci sono anche in questura, a Pistoia e al commissariato di Pescia».
Il sindacato di polizia Coisp torna a intervenire sull’organico in Valdinievole e nel resto del territorio provinciale per far fronte a tutti i problemi legati alla sicurezza. L’organizzazione rivela che circa 20, tra agenti, soprattutto, e funzionari hanno chiesto di venire a lavorare nel nostro territorio.  «Appellandoci anche al sindaco di Montecatini – prosegue il sindacato – che più volte ha palesato il volere di porre rimedio alla moria di poliziotti al commissariato, informiamo che è arrivato il bollettino ufficiale del personale 1/22 dell’8 settembre, con il numero delle domande di trasferimento per sede presentate dal personale.

 

Dalla lettura del documento, emerge che molti poliziotti vorrebbero prestare servizio in provincia di Pistoia. Si tratta di quattro appartenenti al ruolo direttivo, due vicequestori e due commisari capo, un appartenete al ruolo dei sovrintendenti e 16 agenti. Il personale che intende lavorare e impegnarsi alla tutela della sicurezza nel territorio pistoiese c’è e in abbondanza. Quello che bisogna fare, senza indugio e con estrema tenacia, è sollecitare da più parti il loro arrivo, in previsione dei movimenti ministeriali del personale previsti a febbraio-marzo 2018. Salvo che non si riesca a trasferire almeno quel sovrintendente in occasione degli avvicendamenti previsti per quello specifico ruolo a ottobre». Il Coisp, in riferimento all’arresto dei due rapinatori albanesi autori di una feroce aggressione ai danni di due turisti rumeni a Montecatini, ricorda che «per assicurarli alla giustizia così rapidamente , è stato fondamentale l’apporto di quattro poliziotti liberi dal servizio, che naturalmente il giorno seguente hanno svolto il loro normale turno di servizio. Questo rende probabilmente l’idea quanto sia numericamente carente l’organico a oggi in servizio al commissariato di Montecatini». 

 

Alla fine dello scorso maggio, il Coisp aveva annunciato che i poliziotti «vincitori del concorso di 1400 posti per la qualifica di viceispettore, indetto con decreto ministeriale del 24 settembre 2013, è arrivato finalmente alla conclusione. Per tale ragione, i commissariati di Montecatini e Pescia perderanno quattro persone. Di fatto, a settembre i colleghi in questione partiranno per il corso di formazione, al termine del quale non potranno più tornare nella provincia pistoiese, poiché, quando fu indetto il concorso per la nostra provincia non erano previste vacanze, in altre parole: secondo il dipartimento di pubblica sicurezza non abbiamo bisogno di ispettori, l’organico è al completo».