Montecatini 10 ottobre 2017 - «L’intendimento dei politici e degli amministratori del territorio è quello di fare in modo che i commissariati di Pescia e Montecatini siano conservati, con un adeguato numero di operatori in rapporto alle esigenze del territorio». Così ha parlato ieri mattina Domenico Manzione, sottosegretario agli Interni, durante la visita alle due sedi della polizia in Valdinievole. Insieme al prefetto Angelo Ciuni e al questore Salvatore La Porta, ha incontrato Raffaella Papaccioli e Mara Ferasin, dirigenti dei commissariati di Pescia e Montecatini, e gli operatori impegnati a garantire la sicurezza dei cittadini. 

Manzione ha visitato la ex casa di riposo di viale Adua nella città termale, dove nascerà la nuova sede della polizia grazie all’investimento del Comune. Poco prima il sottosegretario ha potuto vedere le pessime condizioni in cui versa l’attuale commissariato di via Puccini. «Non sarebbe certo utile realizzare una sede del genere per la polizia, senza un adeguato numero di presenze», ha commentato Manzione, riferendosi all’ipotesi di portare di nuovo il commissariato a sede di primo dirigente, con un aumento del personale in servizio. Il deputato Edoardo Fanucci, da parte sua, ha ribadito che «i commissariati di Montecatini e Pescia sono due presidi sinergici e che il potenziamento del primo sarà un vantaggio anche per l’altro».

Il Comune, una volta iniziati, prevede di terminare i lavori del commissariato di viale Adua entro dicembre 2018. «Il secondo piano della struttura – ha spiegato il sindaco Bellandi – che al momento prevediamo di lasciare al grezzo, potrebbe diventare la sede della foresteria della polizia, se il ministero facesse uno sforzo in più».I sindacati di polizia Sap e Coisp, in merito alla visita del sottosegretario Manzione, intervengono con un comunicato congiunto. «Confidiamo nella svolta definitiva – sottolineano – con l’inizio dei lavori e il trasferimento del commissariato di Montecatini nella nuova sede e una serie di congrue assegnazioni di personale in tutta la provincia. E’ positivo che il sottosegretario Manzione sia venuto nel nostro territorio: la visita agli uffici gli avrà permesso il permesso di rendersi conto delle reali e difficili condizioni in cui gli operatori sono costretti a operare.

L’attuale sede del commissariato di Montecatini è fatiscente e non garantisce ai cittadini la sua specifica funzione. Diventa essenziale dare avvio ai lavori nella ex casa di riposo di viale Adua. E’ assolutamente necessaria un’assegnazione di personale in tutta la provincia, anche alla luce dei pensionamenti e dei trasferimenti. Mancano almeno 50 poliziotti di ogni ordine e ruolo. Confidiamo che la visita del sottosegretario dia una svolta definitiva per la sicurezza dei cittadini del territorio pistoiese».