Montecatini 2 dicembre 2017 - Il questore di Pistoia Salvatore La Porta ha disposto la chiusura per 10 giorni della discoteca di Villa Resort, in via del Poggetto a Pieve a Nievole, su richiesta del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin. Il provvedimento è stato preso in base all’articolo 100 del Tulps, che consente decisioni del genere nel caso in cui all’interno di pubblici esercizi avvengano frequenti problemi legati alla sicurezza e all’ordine pubblico

 

L’ultimo intervento della polizia nell’area in prossimità del locale risale a circa 15 giorni fa. Una coppia di giovani, un italiano e un albanese di 28 e 30 anni, ha massacrato di botte due ragazzi nel parcheggio di Villa Resort, ferendone uno in modo grave. Gli autori del reato sono stati denunciati all’autorità giudiziaria dagli agenti del commissariato, due settimane fa, per lesioni in concorso e, soltanto lo straniero, attestazione di false generalità e guida in stato di ebbrezza, con una sanzione da 5mila euro per guida senza patente. Entrambi sono già noti alle forze dell’ordine per altri reati. Il giovane albanese addirittura era uscito un mese fa dal carcere di Prato, dove aveva scontato una condanna legata agli stupefacenti. 

 

L’agguato nel parcheggio era scattato l’11 novembre intorno alle 4 del mattino. Per cause ancora da chiarire, forse un’antipatia nata all’interno del locale, i giovani provenienti da Prato hanno aggredito alle spalle e riempito di botte, colpendoli al volto, due ragazzi di 22 e 23 anni. La discoteca della Villa Resort inoltre è stato oggetto di controlli di polizia amministrativa da parte del commissariato. I gestori della struttura sulla pagina Facebook del locale hanno annunciato che «in seguito alle verifiche effettuate sabato 11 novembre da parte della questura, dei vigili del fuoco, dell’ispettorato del lavoro e dell’Asl, è stata preventivamente sospesa l’attività di discoteca. Il tutto alla luce del fatto di voler visionare i verbali competenti, nel rispetto delle normative di sicurezza previste dalla legge e degli organi di controllo». 

 

Si tratta del sesto locale che viene chiuso per un periodo di tempo determinato, in base all’articolo 100 del Tulps. Dallo scorso aprile, i controlli effettuati dagli agenti del commissariato hanno colpito le Panteraie, il Vikingo, il Copa Caffè, il Tramp (allora privo di licenza e oggi riaperto), il Free Time e adesso la discoteca Villa Resort. Il vicequestore Ferasin sottolinea come «questa attività sia volta anche a tutela dei minori. I ragazzi bevono e fumano nei locali e a volte possono scoppiare risse».