Montecatini 15 aprile 2017 - Quell'autista era un po’ troppo rilassato alla guida, come se non si rendesse ben conto di cosa stesse facendo e di cosa ci fosse attorno a lui. Mentre passava in via Tripoli, la strada dove ha sede la compagnia dei carabinieri, a bordo del furgone della ditta per cui lavora, il protagonista della vicenda ha provocato gravi danni a delle auto in sosta. Come se non fosse accaduto nulla, ha proseguito bel bello per la sua strada. Ma per fortuna il fatto non è passato inosservato ed è partita subito la segnalazione dei fatti alle forze dell’ordine

Poco dopo, gli agenti della squadra volanti del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore aggiunto Mara Ferasin, hanno fermato il conducente del mezzo, un giovane di circa 30 anni residente in Valdinievole. Il veicolo, appartenente alla ditta per cui lavora il conducente, aveva uno pneumatico sgonfio e presentava evidenti strisciate sul lato sinistro, segni abbastanza certi dell’incidente avvenuto poco prima. Il giovane, alle domande degli agenti, non è stato in grado di rispondere in modo lucido e pronto in merito ai fatti avvenuti in via Tripoli e così i poliziotti hanno deciso di sottoporlo all’alcoltest.

Il conducente però è risultando negativo a questo controllo. In base alle analisi effettuate all’ospedale di Pescia comunque l’autista è stato trovato positivo ai riscontri per l’assunzione di oppiacei. In seguito a ulteriori accertamenti svolti dagli agenti, è risultato essere già noto alle forze dell’ordine e di trovarsi attualmente in regime di semilibertà, in base a un provvedimento dell’ufficio di sorveglianza del tribunale di Firenze.

Il giovane è stato denunciato all’autorità giudiziaria per guida in stato di coscienza alterata in seguito all’assunzione di sostanze stupefacenti. Il conducente del mezzo inoltre è stato deferito per non aver dimostrato con documenti certi a chi appartenesse il mezzo che stava guidando, non averlo controllato alla guida, provocando l’incidente con le auto in sosta e gli ingenti danni ai veicoli, e l’omissione di assistenza in seguito ai problemi causati. I rilievi dello scontro avvenuto in via Tripoli sono stati eseguiti dagli uomini del commissariato insieme agli agenti della sottosezione della polizia stradale di San Marcello Pistoiese.