Montecatini 30 gennaio 2018 - La proprietà dell’immobile dove sorge l’attuale sede del commissariato della polizia di Stato, in via Puccini, era disponibile ad avviare i lavori di ristrutturazione dell’immobile già dal 2010, ma non ha mai ricevuto il via libera. Questa la spiegazione fornita dai titolari del bene. Ma dal ministero dell’Interno, attraverso la prefettura di Pistoia, non è mai arrivata una risposta alla comunicazione inviata nel maggio di otto anni fa. La proprietà, oltre a farsi carico dei lavori, era disponibile a anche trovare una soluzione per allargare gli spazi già a disposizione della polizia, con l’annessione di un altro edificio sul retro, i cui titolari erano interessati al progetto. 

Nessuno ha spiegato perché non è mai arrivata una risposta da Roma. La scelta dell’ex casa di riposo di viale Adua come nuova sede del commissariato potrebbe aver bloccato tutto. In ogni caso la proprietà dello stabile di via Puccini, con una raccomandata del 4 maggio 2010 al rappresentante del governo sul territorio e per conoscenza alla polizia, aveva dichiarato le sue intenzioni. «Vi informiamo – si legge nel documento – l’iter burocratico dei permessi per provvedere alla ristrutturazione del tetto è in fase di ultimazione. Abbiamo già individuato la ditta che eseguirà i lavori. Il primo intervento sarà l’installazione da terra a tetto, su tutti i lati dell’edificio, dei ponteggi e della gru o del castello di tiro sul lato di via S. Francesco o via Puccini, interferendo il meno possibile con l’accesso al commissariato.

A ponteggi installati, il lavoro proseguirà dopo che la ditta da voi preposta sarà intervenuta per sostituire l’antenna esistente e montare quella che verrà fissata in modo provvisorio ai ponteggi, per essere installata sul punto del tetto che i vostri tecnici ci indicheranno per predisporre un alloggio opportuno. I lavori si protrarranno per circa due mesi. Tempi che speriamo di ridurre se tutto filerà senza difficoltà». I rigonfiamenti sulle facciate lunedì scorso hanno spinto la polizia di Stato a richiedere un sopralluogo urgente ai vigili del fuoco di Montecatini. L’edificio ha la necessità di effettuare una serie di lavori. I pompieri hanno chiuso il passaggio sul lato Sud della struttura, lasciando comunque praticabile il marciapiede.