Montecatini 19 novembre 2017 - Hanno massacrato di botte due ragazzi nel parcheggio della Villa Resort, il locale di Montecatini frequentato dai trentenni, ferendone uno in modo grave. Una coppia di giovani, uno italiano e l’altro albanese, di 28 e 30 anni, entrambi residenti a Prato, è stata denunciata all’autorità giudiziaria dagli agenti del commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, per lesioni in concorso, e, soltanto lo straniero, attestazione di false generalità e guida in stato di ebbrezza, con una sanzione da 5mila euro per guida senza patente. Entrambi sono già noti alle forze dell’ordine per altri reati. 

Il giovane albanese, addirittura, era uscito un mese fa dal carcere di Prato, dove aveva scontato una condanna legata agli stupefacenti. L’agguato nel parcheggio è scattato la scorsa settimana, sabato 11 novembre, intorno alle 4 del mattino. Per cause ancora da chiarire, forse un’antipatia scoppiata all’interno del locale, i giovani provenienti da Prato hanno aggredito alle spalle e riempito di botte, colpendoli al volto, due ragazzi di 22 e 23 anni. Uno di loro, addirittura, ha riportato la frattura dello zigomo destro. Proprio in quel momento, nella zona, stavano passando gli uomini della squadra di polizia giudiziaria del commissariato, impegnati in una serie di attività di controllo in borghese. 
 
Gli agenti, dopo essersi resi conto al volo della situazione, sono riusciti a bloccare gli aggressori proprio mentre stavano per salire in macchina e ritornare a Prato. Il giovane albanese ha fornito un nome falso alla polizia, ma, grazie al rilevamento delle impronte digitali avvenuto in commissariato, la polizia ha potuto trovare la sua vera identità.  Grazie all’alito dell’uomo, piuttosto pesante, gli agenti hanno ritenuto opportuno sottoporlo al test alcolemico, dal quale è risultato avere un livello tre volte superiore alla norma.

Il giovane albanese, oltretutto, guidava un veicolo senza aver mai conseguito la patente. Oltre a sporgere denuncia all’autorità giudiziaria per vari reati, gli agenti del commissariato hanno avviato le pratiche che porteranno Salvatore La Porta, questore di Pistoia, a emettere il foglio di via obbligatorio nei confronti dei due denunciati. Intanto, i due ragazzi aggrediti, dopo essere stati soccorsi, sono stati portati all’ospedale di Pescia, dove hanno riportato prognosi di 10 e 15 giorni.