Montecatini 23 dicembre 2017 - La vigilanza privata torna a operare all’interno del parcheggio Toti, nell’area ex Lazzi, per garantire la sicurezza dei cittadini e dei mezzi che vengono lasciati nell’area di sosta. Una guardia giurata della Globo service, a partire da questa mattina, sarà presente nell’area tutti i giorni, nel periodo delle feste natalizie, anche il sabato e i festivi, dalle 12 a mezzanotte. Il servizio, già attivato nel periodo del Ponte dell’Immacolata da Renato Cipollini, amministratore unico della società Montecatini Parcheggi & Servizi, punta a garantire maggiore sicurezza e decoro dentro il parcheggio, combattendo l’accattonaggio molesto.

La polizia municipale, inoltre, ha preso l’impegno di garantire pieno sostegno all'attività di vigilanza. Nelle ultime settimane, infatti, all’interno dell’area, erano tornati a farsi vivi sbandati di vario genere, sempre pronti a chiedere l’elemosina alla gente che andava a pagare la sosta. L’illuminazione del parcheggio dell’area ex Lazzi, intanto, è stata potenziata con nuovi fari a led, al fine di garantire una maggiore visibilità e offrire maggiore sicurezza durante la sera a tutti gli utenti. MP&S, inoltre, utilizzerà una nuova linea in fibra per migliorare la reattività e la velocità di chiusura e apertura delle sbarre.

Il problema dell’accattonaggio molesto nell’area ex Lazzi era tornato alla ribalta alcune settimane fa, quando, durante il forum sulla sicurezza, una commerciante aveva sollevato il problema, affermando che spettava al Comune e alla società partecipata trovare una soluzione. Il vicequestore Mara Ferasin, dirigente del commissariato, aveva comunque ribadito la disponibilità delle forze dell’ordine a collaborare per una soluzione. In ogni caso, lo scorso settembre, il sindaco Giuseppe Bellandi ha fissato due allontanamenti dall’area ex Lazzi e dal parcheggio di via San Marco per i soggetti protagonisti di episodi di accattonaggio molesto, in seguito alla segnalazione dei vigili urbani, che hanno emesso i relativi verbali.

I provvedimenti sono stati possibili grazie alle novità normative introdotte dal Decreto Minniti. La polizia municipale, durante l’attività di controllo, ha emesso quattro verbali, tra cui quelli contenenti le disposizioni che impongono ai soggetti interessati di non restare nell'area. Gli atti del Comune hanno una validità di quarantotto ore, con ulteriori aggravamenti in caso di mancato rispetto della normativa. Pochi giorni fa, il sindaco Giuseppe Bellandi ha chiesto al questore Salvatore La Porta l’emissione di un Daspo urbano nei confronti di una zingara responsabile di aver allestito un giaciglio nell’area ex Telecom e di accattonaggio