Montecatini 7 marzo 2017 - Il Comune valuta la possibilità di rilevare, attraverso l’acquisizione gratuita della proprietà o la presa in carico della gestione, l’ex Hotel Paradiso di Montecatini Alto, confiscato oltre vent’anni fa alla Banda della Magliana. L’immobile, la cui costruzione è iniziata negli anni Settanta, non ha mai svolto alcuna funzione a causa delle numerose vicissitudini giudiziarie attraversate. L’amministrazione vorrebbe trasformare la struttura, oggi affidata all’Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Anbsc) in un edificio a uso sanitario, sociale o sportivo.

 

Il passaggio della titolarità, inoltre, sarebbe consentito senza problemi dall’attuale normativa. Al momento, il complesso è inagibile e per diventare utilizzabile necessita comunque di importanti lavori. Era il 1995, quando l’Hotel Paradiso venne sequestrato e, in seguito, confiscato dall’autorità giudiziaria: l’immobile era di proprietà della società Vuma, controllata dalla Banda della Magliana. Una decina di anni fa, l’allora sindaco Ettore Severi valutò anche la possibilità di abbattere l’ex Hotel Paradiso, un vero e proprio ecomostro che deturpa tutto il paesaggio.

 

Ma un intervento del genere sarebbe costato davvero troppo alle casse del Comune e, così, la struttura non venne toccata. Dopo una lunga attesa, lo scorso anno, il Consiglio di Stato ha emesso una sentenza che pone fine al contenzioso tra le banche, alle quali spettavano molti soldi dalla vecchia proprietà, e Anbsc. L’ex Hotel Paradiso, un complesso di cinque piani inizialmente pensato a uso residenziale-sanitario, ha un valore di circa un milione e 800mila euro, come riportato dal sito della Regione.

 

Alcuni anni fa, il sindaco Giuseppe Bellandi aveva ipotizzato di trasformare l’immobile in una residenza socio-assistita per anziani, della cui gestione si sarebbe occupata la Società della Salute della Valdinievole. L’immobile, grazie anche ad adeguati lavori di ristrutturazione, potrebbe svolgere la funzione di sede per il tanto atteso centro medico dedicato agli ex atleti o comunque allo sport. Un progetto del genere, con il sostegno della Regione, sarebbe dovuto nascere all’istituto Grocco ma, alla fine, è stato avviato a Firenze e di Montecatini non se n’è più parlato. Tra le tante ipotesi che girano in città negli ultimi giorni, c’è anche quella di utilizzare l’ex Hotel Paradiso come sede di una scuola gestita da una federazione sportiva. Sono molte le discipline che potrebbero trovare sede nell’edificio, una volta ristrutturato e reso agibile.