Montecatini, 28 dicembre 2017 -  Gli anziani tornano nel mirino dei ladri, proprio nei giorni di Natale. Nelle ultime ore, due case vicine, nella zona di via Bovio, sono state svaligiate con estrema rapidità, mentre le proprietarie erano assenti. I malviventi non hanno dovuto forzare le porte di ingresso, che hanno addirittura richiuso dopo le loro razzie. Nemmeno le finestre presentavano segni di effrazione. Come hanno potuto evitare di lasciare tracce del loro passaggio? I ladri avrebbero usato la chiave bulgara, il famigerato strumento in grado di aprire quasi tutte le serrature, persino quelle delle porte blindate.

E’possibile acquistarlo per poche centinaia di euro su Internet, e, sulla rete, è possibile trovare senza problemi dei tutorial, video didattici, che insegnano come farne uso. La chiave bulgara apre in pochi secondi la classica serratura a doppia mandata, mentre ha qualche problema con le porte blindate prodotte dopo il 2011. La figlia di una delle vittime dei furti ha denunciato il caso sulle pagine di Facebook. “Un’anziana di 88 anni – scrive Giovanna Nannini – torna a casa la sera, dopo aver trascorso una giornata di festa insieme alla sua famiglia, e si trova davanti un’abitazione ridotta così. Esseri immondi hanno rovistato in ogni dove per trovare chissà che cosa da una nonna che prende 600 euro al mese di pensione. Questo è il secondo caso che avviene nella strada a distanza di pochi giorni. State attenti, entrano nelle case senza scassinare le serrature e lasciano l’abitazione di nuovo chiusa senza scassinare niente, non si sa come facciano”.

I furti commessi attraverso l’utilizzo della chiave bulgara, come testimoniano numerosi casi avvenuti in Italia, sono spesso opera di georgiani e moldavi, che si spostano lungo la penisola, per conto di vere e proprie organizzazioni criminali. Aiutati forse da complici presenti sul posto, controllano le abitazioni e gli orari dei loro proprietari. Poi, mentre i padroni di casa sono fuori, si lanciano in un rapido assalto prendendo ogni cosa che abbia un minimo valore. Dopo aver compiuto una serie di assalti in una città, i malviventi vanno via, a caccia di nuove prede.

Le forze dell’ordine stanno conducendo una lotta senza tregua, anche a livello nazionale, contro i ladri dotati di chiave bulgara. Ma, come sempre, le basi della sicurezza partono dai corretti comportamenti dei cittadini. Per questo, è necessario controllare con una certa frequenza i familiari anziani che vivono soli e le condizioni in cui si trovano le loro abitazioni. Senza dimenticare che, siano presenti o meno allarmi, è sempre bene lasciare le luci e la televisione accese quando si esce dalla propria casa. Ogni movimento strano nel proprio quartiere, inoltre, va segnalato alle forze dell’ordine.