Chiesina Uzzanese (Pistoia), 7 marzo 2017 - Un  65enne di Chiesina Uzzanese è stato condannato a due mesi di detenzione domiciliare per vilipendio della bandiera italiana. L'uomo, come spiega una nota dei carabinieri è stato condannato per aver parzialmente bruciato con un accendino il tricolore nel corso della Festa nazionale dei popoli italiani, organizzata dalla Liga Veneta nell'ottobre 2012 a Venezia. Da qui la decisione della magistratura veneziana.