Montecatini, 6 settembre 2016 - La fine dell'estate si trasforma nell'arrivo di un autunno ricco di iniziative che anche quest'anno si tengono a Monsummano. Dopo il successo degli appuntamenti dello scorso fine settimana, quello della mostra canina, che ha visto oltre 150 esemplari in gara sabato sera in piazza Gentili e quella del motoraduno del primo trofeo città di Monsummano, in cui hanno partecipato 250 centauri oltre alle loro famiglie, amici e curiosi che hanno invaso tutto il centro storico, pr questo fine settimana sono in programma tanti altri nuovi eventi, di taglio un po' diverso e tutti ad ingesso libero.

Si parte venerdì 9, quando alle 20,30, al teatro Yves Montand di Monsummano Terme, andrà in scena «Danzare la pace 2016» con le conclusioni dei seminari previsti del Festival «Armonia fra i popoli», per la direzione artistica di Antonella Lombardo e curato da Elisa Catolfi. Protagonista della serata la danza come veicolo di conoscenza e trasmissione della cultura dei diversi popoli, tramite dei valori di solidarietà, pace e condivisione dei sentimenti comuni.

Sabato 10 invece, a partire dalle 16 in poi e fino a tarda notte sarà possibile fare un tuffo nel passato camminando di sera in un piccolo borgo colorato da scudi e bandiere bianco rosse, abitato da contadini, madonne e cavalieri. Prendo il via dunque la ventesima edizione della Festa Medievale di Montevettolini. In programma tra le molte sorprese, musica nelle piazzette, loschi figuri e giullari , uomini d’arme, falconieri e tante altre sorprese. Al calar del buio poi, i mangiafuoco illumineranno la notte con diaboliche fiamme. Per l'iniziativa è previsto anche il servizio di bus navetta gratuito dalle località Pozzarello e Vergine dei Pini. La sera invece, a partire dalle 21,30 al Museo di are contemporanea e del novecento di Villa Martini si terrà il terzo ed ultimo appuntamento musicale al Museo di arte contemporanea e del Novecento nell'ambito del ciclo «Un'estate da... bere: un drink a Villa Martini». Il programma prevede musiche di Franz Schubert, nell'esecuzione dell'opera “La bella Molinara”, con la voce di Andrea D'Amelio (basso) e Pier Paolo Vincenzi al pianoforte. Prima del concerto, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, a tutti i partecipanti verrà offerto un drink di benvenuto, in tema con la serata musicale.

Il fine settimana culturale e folcloristico si chiude domenica 10 con una giornata tutta dedicata alla natura con la visita alla Riserva Naturale del Padule di Fucecchio nell' Area Righetti con introduzione nelle sale del Museo della Città e del Territorio di Monsummano Terme dalle 9 alle 12. E' questo il primo appuntamento del ciclo «Alla scoperta dei tesori segreti tra Padule e Montalbano» organizzato dal Comune di Monsummano nel progetto «Padule di Fucecchio tra memoria e tradizione», finanziato dalla Fondazione Caripit. Si tratta di una serie di visite, condotte dalle Guide Ambientali del Centro RDP Padule di Fucecchio, rivolte agli amanti della natura, della storia e delle tradizioni locali di due ambienti d’eccezione. Ogni appuntamento propone una visita guidata tematica ad alcune sale del Museo e una escursione sul territorio che aiuterà i partecipanti ad immergersi nel paesaggio alla scoperta di curiosità e ricchezze impensate. Oltre alle normali escursioni si propongono anche due attività pensate per famiglie con bambini (una gara di orienteering e una caccia al tesoro fotografica botanica) per sollecitare la frequentazione e la fruizione del Colle di Monsummano. Il primo appuntameno, domenica, parte con una visita alle sezioni del Museo dedicate al Padule ed una escursione guidata nell'Area Righetti, di grande interesse paesaggistico e naturalistico, nel periodo dei primi spostamenti migratori degli uccelli acquatici.

Arianna Fisicaro