Montecatini Terme, 11 febbraio 2018 - La divina Patty Pravo fa tappa a Montecatini Terme, ripartendo con una tournée, atto secondo del trionfale tour iniziato due anni fa dopo la sua ultima partecipazione al festival di Sanremo 2016 con il brano «Cieli immensi» (6°posto nella classifica finale e premio della critica). Ci sono ancora biglietti disponibili per lo show di giovedì 15 febbraio al teatro Verdi, intitolato «…la cambio io la vita che», esattamente come la sua autobiografia uscita prima di Natale. E c’è da giurare che per la cantante veneziana si registri l’ennesimo sold out della sua strepitosa carriera. Nicoletta Strambelli in arte Patty Pravo, classe 1948 è da più di mezzo secolo, protagonista indiscussa della musica leggera italiana. Rileggere il suo lungo percorso artistico vuol dire rileggere la storia degli usi e costumi di intere generazioni. Dalle prime grida di ribellioni e di indipendenza con «La bambola», ai turbamenti erotici con «Pazza idea» passando dai pensieri stupendi degli anni settanta fino ad arrivare al pop romantico e melodico degli anni 90/2000 con la ballata «E dimmi che non vuoi morire» scritta da Vasco Rossi, con «E io verrò un giorno là», con «Il vento e le rose».

Patty Pravo è sempre stata protagonista non solo con la sua musica ma anche con le scelte di vita all’insegna della libertà come la fuga dalla popolarità verso San Francisco nei primi anni ottanta, i servizi fotografici di nudo che esaltavano il suo sex appeal, i look sanremesi che conquistavano le prime pagine dei giornali, più dei brani musicali in concorso. Uno per tutti, il look da geisha con cui «la divina» interpretò «Per una bambola» nel 1984. E la sua bellezza è stata da sempre un valore aggiunto al suo innegabile talento. Bella, tanto bella da stregare i più grandi registi del cinema italiano. Michelangelo Antonioni l’avrebbe volta per «Professione reporter» al fianco di Jack Nicholson (il ruolo poi andò a Maria Schneider), Vittorio De Sica la corteggiò a lungo per il ruolo di Micol in «Il giardino dei Finzi Contini» interpretato poi da Dominique Sanda. Patty Pravo è la grande diva della musica italiana, l’unica vera star che non ha mai smesso di brillare. Per il suo anticonformismo, per il suo coraggio, per la grande capacità di essere sempre un passo più avanti di tutti nelle scelte musicali.

Oltre cento milioni di dischi venduti dal 1966, da quando il talent scout Alberigo Crocetta la notò mentre ballava al Piper di Roma, intuendone il carisma. Giovedì 15 febbraio a Montecatini Patty Pravo proporrà ovviamente i suoi (tanti) cavalli di battaglia ma anche i brani del suo ultimo album di successo dal titolo «Eccomi».