Notizie Montecatini
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
L'INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA

La Nazione e Valdinievole: un legame lungo 150 anni

Su quei pannelli c’è la storia d’Italia, del mondo e soprattutto di Montecatini e della Valdinievole. Per un mese intero (l’ingresso è libero e gratuito), la filiale del Monte dei Paschi di Siena in piazza del Popolo ospita l’ampia mostra dei 150 anni della Nazione, il quotidiano fondato nel luglio 1859 e testimone sempre in prima fila degli avvenimenti della Toscana

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Montecatini, 31 luglio 2009 - Su quei pannelli c’è la storia d’Italia, del mondo e soprattutto di Montecatini e della Valdinievole. Da ieri e per un mese intero (l’ingresso è libero e gratuito), la filiale del Monte dei Paschi di Siena in piazza del Popolo ospita l’ampia mostra dei 150 anni della Nazione, il quotidiano fondato nel luglio 1859 e testimone sempre in prima fila degli avvenimenti della Toscana.

Così, accanto ai numerosi grandi pannelli con i momenti che hanno scandito la vita di generazioni di italiani, si trovano le notizie del passato remoto e prossimo della città: l’inaugurazione della funicolare sul numero del 5-6 luglio 1898 (le edizioni di domenica e lunedì allora uscivano accorpate); i funerali di Ruggero Leoncavallo del 12 agosto 1919 (la morte era avvenuta il 9 agosto: presto ricorreranno i 90 anni); l’inaugurazione della chiesa di Santa Maria Assunta il 29 settembre 1962 («Il giorno è finalmente giunto — scriveva il cronista — e Montecatini esulta».

Pensare che oggi moltissimi rimpiangono la demolita chiesa del Cambray Digny); la scomparsa di Dino Scalabrino il 16 aprile 1974; il rapimento di Wayne Eden, cavallo supercampione del trotto, il 17 agosto 1975; l’assassinio dell’agente della polizia stradale ad opera di Vallanzasca il 24 ottobre 1976; il trionfo di Eddy Merckx sul traguardo di Montecatini al Giro d’Italia il 19 maggio 1969; la storica promozione dello Sporting Club nell’A1 di basket il 22 maggio 1989 («La Sharp entra nella leggenda»).

 

A fare gli onori di casa, per il Monte dei Paschi che sponsorizza e accoglie la bella mostra, il direttore della filiale Antonella Zanatta; il direttore dell’area Toscana Nord Paolo La Cava e il direttore provinciale Massimo Spessot. «La mostra — ha spiegato La Cava — prevede 16 diverse tappe. Con questa di Montecatini siamo a metà strada e concluderemo il percorso a fine anno. Di fronte a noi abbiamo le testimonianze della storia del mondo e di quanto è accaduto anche qui vicino a noi. Ad unire due realtà storiche come La Nazione e il Monte dei Paschi è senza dubbio il forte radicamento in Toscana. Anche se poi i nostri orizzonti si sono molto ampliati, le radici contano sempre moltissimo».

«La Nazione — ha detto Mauro Lubrani, caposervizio della redazione di Montecatini, portando anche il saluto dell’editore Andrea Monti Riffeser e del direttore Giuseppe Mascambruno — è per continuità di pubblicazione il più antico quotidiano d’Italia. Il suo legame con il territorio è quindi profondo e uno dei più solidi è proprio con Montecatini e la Valdinievole. Qui esiste una cronaca locale già dal secondo dopoguerra. Da settembre puntiamo a esporre alle Terme i grandi pannelli con le pagine montecatinesi della Nazione. Un modo per comprendere meglio la nostra storia e per essere di buon auspicio all’atteso rilancio della città». 

Marco A. Innocenti










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Villa Rospigliosi, Lamporecchio (Foto Goiorani)

XII Festival di
Musica e Cultura

XII Festival di Musica e Cultura nelle chiese e nei luoghi tipici del Montalbano. Lunedì 17 agosto alle 21.30, Villa Rospigliosi di Lamporecchio ospiterà un concerto liederistico per una magica notte d'estate, con Alvaro Lozano Gutierrez al baritono, Claudia Gori al pianoforte e l'attore Daniele Bacci. Per informazioni info@acmrospigliosi.itwww.acm.rospigliosi.it

Foto Goiorani