Carrara, 25 novembre 2017 - Un carrarino è il primo italiano nel ranking mondiale di karate. Un autunno davvero da incorniciare per Lino Milanta dell’Atletic club Carrara. Ben 11 medaglie conquistate e l’emozione di vedere il figlio, Raffaello, 54esimo nel mondo, primo italiano in assoluto nella categoria Junior più 76 chili. Per poi non parlare del ritorno di Maria Elena, sorella gemella di Raffaello, rientrata dopo 9 mesi di stop, anche lei Junior, arrivata terza agli Open di Lignano Sabbia d’Oro il 26 agosto. Raffaello in quell’occasione si è cimentato in due categorie: la Cadetti dove è arrivato terzo e Junior dove ha conquistato l’argento, dopo aver battuto alle semifinali il vincitore della categoria Cadetti. «Sono stati 10 mesi per entrambi i miei figli caratterizzati -dice Milanta – da prove di grande valore. Il maschio è entrato nel team Puleo, una delle più importanti d’Italia, dove ha potuto fare molta esperienza. Il maestro del team, Francesco, è stato un mio allievo». I successi non sono arrivati solo dai fratelli Milanta, ma anche da tutto il team dell’Atletic. Al World championship di Carrarafiere bronzo per Tommaso Piccinini, Giulia Marcuccetti e Angela Battini prime e seconde in Esordienti, lo stesso per Aurora Vignali e Erika Barbasini. Oro per Francesco Stangoni, nei Cadetti oro per Mattia Storti, Tizziana Vulpe, Carlotta Chelotti e la promessa Elia Bonafede. Nello stesso giorno a Venturina oro per Angela Battini e Vignali, Marcuccetti terza e seconda,Lockmans argento, Barbasini, Stangoni e Vulpe oro, Milanta e Petacchi argento. Il team si qualifica al secondo posto.