Massa Carrara, 28 luglio 2016 -  UN ORSO di marmo bianco regalato a Leonardo Di Caprio, battuto all’asta per 580mila euro. l’Ursus arctos horribilis, realizzato da Robot city di Gualtiero Vanelli, è stato il protagonista della kermesse di gala a Saint Tropez dove per il secondo anno consecutivo la Leonardo Di Caprio foundation ha avuto l’importante supporto dell’imprenditore carrarese. Un glorioso animale di 1,7 tonnellate di marmo bianco che vuole rievocare il grizzly che ha fruttato l’Oscar al grande attore hollywoodiano nel film Revenant. Dopo il pianoforte di marmo, Vanelli ha così prodotto il grizzly e il ricavato servirà a Di Caprio per le sue battaglie ambientaliste in difesa del pianeta. Grande la soddisfazione di Vanelli per la gratitudine con cui il protagonista di «The wolf» ha accolto la collaborazione e il gesto di amicizia. Un successo dietro l’altro per l’imprenditore carrarese che venerdì 5 agosto inaugurerà il locale a 5 stelle di Marina di Pietrasanta, Nikki beach.

In società con l’imprenditore francese Jack Penrod, Vanelli ha dotato il lussuoso club versiliese, che si apre su una superficie di 2740 metri di rivestimenti in marmo: dalla piscina al bar ottagonale accessibile anche dall’acqua. Gli stessi Vanelli e Penrod hanno progettato la piscina, realizzata interamente con materiali di scarto, il cui valore si aggira sui 500mila euro. All’interno un ristorante, lussuosi lettini e boutique per lo shopping da nababbi fra un tuffo e l’altro. Il marchio Nikki beach, lo ricordiamo, fu creato dallo stesso Penrod negli anni Ottanta e vanta locali in tutto il mondo da Miami a Saint Barth, Marbella, Marrakesh, Ibizia, Bali, Monte Carlo, Dubai. Da adesso sarà anche in Versilia: il taglio del nastro nel corso di una festa blindatissima, con dress code da white party e con la presenza di Andrea Bocelli che allieterà gli ospiti con il pianoforte «Tiger m piano». «Siamo estremamente felici – ha dichiarato Penrod – di essere approdati sul litorale toscano. Il nostro modo di celebrate life è molto apprezzato dagli italiani e noi amiamo la loro capacità di divertirsi con eleganza nei nostri bneach club. Abbiamo cercato a lungo un partner all’altezza di questa avventura e una location appropriata, trovando entrambe le cose nela partnership con Gualtiero Vanelli».

Cristina Lorenzi