Carrara, 28 giugno 2017 - Grillini al governo: cadono le prime teste. Come annunciato dal nuovo sindaco Francesco De Pasquale, l’ad di Apuafarma, Fabrizio Volpi, e i tre dirigenti nominati da Angelo Zubbani perderanno il loro incarico. In queste prime ore di mandato De Pasquale, con l’assessore Matteo Martinelli, hanno avviato incontri con i dirigenti di palazzo civico per capire criticità e per «consentire ai dipendenti di svolgere al meglio la propria mission». Così da ieri è decaduto il mandato di dirigente al Sociale di Daniela Tommasini, di Antonino Criscuolo al Marmo e di Stefano Pennacchi al Personale, il cui ruolo era legato alla giunta Zubbani. «Con Pennacchi e Criscuolo abbiamo un rapporto di fiducia – spiega il sindaco –, per cui potranno avere possibilità di scelta sulla propria mansione. Per quanto riguarda Tommasini, invece, tornerà a fare la funzionaria». Intanto Fabrizio Volpi ha rassegnato le dimissioni, ma dal momento che fino alla nuova nomina rimane responsabile di Apuafarma, chiede al sindaco come comportarsi. «Apuafarma – spiega Volpi – è un’azienda in pieno funzionamento. Ogni giorno ci sono scelte e decisioni da prendere. Proprio ora ho firmato i documenti per l’Estateragazzi. Non posso certo bloccare l’attività. Per cui voglio sapere come devo regolarmi». Congratulandosi per la vittoria, Volpi scrive quindi a De Pasquale dicendo: «Nella consapevolezza di aver svolto correttamente il mio lavoro e di aver ben amministrato la società – si legge nella lettera –, rimetto il mio mandato nelle sue mani e rimango in attesa delle decisioni che vorrà comunicarmi per avviare il percorso di sostituzione». Lo stesso Martinelli, al termine delle varie riunioni con i dirigenti dei vari settori di Piazza Due Giugno, sostiene di aver trovato «la massima disponibilità e collaborazione. C’è grande entusiasmo nel ripartire fra tutti i dipendenti. Abbiamo iniziato la campagna di ascolto per riorganizzare la macchina comunale. La nostra idea è ridurre il numero dei dirigenti»