Carrara, 12 giugno 2017 - E' ballottaggio tra il candidato a sindaco del Movimento 5 stelle Francesco De Pasquale e quello della coalizione del Centrosinistra (Pd-Psi-Pri-Alternativa per Carrra-Carrara città aperta) Andrea Zanetti. De Pasquale è in testa con 8.277 voti  (27,27 per cento) mentre Zanetti è secondo con 7673 voti   (25.28%). Più distanziato Andrea Vannucci con 4604 voti (14,9 per cento) che in un primo momento era stato eletto candidato del Pd senza le primarie originando così il commissariamento del partito di Carrara. Il centrodestra con Maurizio Lorenzoni  con 3696 voti si è fermato al 12,17%. Gianenrico Spediacci (Rinascita, Verdi, Giovani pr Carrara, Articolo primo) ha avuto 2651 voti (8,73 per cento).  A Claudia Barbara Bienaimè per Carrara bene comune e Dema Democrazia autonomia sono andati 1873 voti (6,17 per cento). Il dato mostra come il Movimento Cinque Stelle sia il primo partito in città. La frammentazione del Pd, che ha fatto molto rumore, si fa dunque sentire da queste parti.