Carrara, 16 maggio 2016 - Uno stabilimento per la produzione di droni marini – destinati all’assistenza ai migranti in mare, a operazioni di soccorso e salvataggio e attività di monitoraggio delle condizioni ambientali – nascerà in Toscana.

Per la precisione «nel sito produttivo che sarà realizzato nello stabilimento Effebi nel comune di Carrara». Si tratta di un progetto che vede il coinvolgimento di tre imprese toscane, un investimento complessivo di 5.508.500 euro e una ricaduta importante anche sul fronte occupazionale.

Il progetto – denominato SAND (Safety & Ambient Nautic Drone) è stato presentato dal cantiere navale Effebi (gruppo Balducci) come azienda capofila, insieme a Meccano Engineering e IDS Ingegneria dei Sistemi SpA e gestito con il supporto di Navigo, centro innovazione e sviluppo della nautica.

Grazie alle caratteristiche tecnologiche, innovative e di particolare attenzione agli aspetti di approvvigionamento energetico e di impatto ambientale, il programma si è classificato al primo posto nella gara aperta sui fondi messi a disposizione dal bando relativo ai Protocolli di insediamento.

Un bando promosso nel 2015 dalla Regione Toscana con fondi PRSE 2012-2015 che porterà alle imprese coinvolte un finanziamento regionale pari a 2.478.825 euro degli oltre cinque milioni complessivi.

Altri particolari nell’edizione cartacea di martedìdel nostro giornale