Carrara, 13 settembre 2017 - “Un incontro molto partecipato necessario per condividere l’impegno dell’amministrazione a garantire la sicurezza dei nostri ragazzi e bambini all’interno delle scuole”. È il commento dell’assessore alle opere pubbliche del Comune, Andrea Raggi, al termine dell’assemblea organizzata nel pomeriggio alla Nuova Sala Garibaldi per informare insegnanti e famiglie degli alunni sulla situazione dell’edificio scolastico di Marina che comprende le scuole “Taliercio” e “Doganella”.

Un incontro col quale l’amministrazione si è messa a completa disposizione per prendere in considerazione le necessità di genitori e docenti e limitare, per quanto possibile, i disagi legati ai trasferimenti della “Taliercio” al piano terra dell’edificio e lo spostamento delle classi della “Doganella” nell’edificio della “Gino Menconi” di Avenza. L’assessore ha inizialmente ricordato quanto già comunicato precedentemente dal sindaco Francesco De Pasquale, ovvero l’esigenza, non rimandabile, di intervenire con lavori urgenti per la messa in sicurezza della struttura per fare in modo che questa possa rispondere alla normativa sulla staticità di quel tipo di edifici.

“I lavori – ha spiegato l’assessore Raggi – saranno completati entro la fine di questa settimana e riguardano l’alleggerimento del primo piano, passaggio quest’ultimo necessario per ottenere la certificazione di idoneità statica e quindi poter utilizzare in sicurezza il piano terra, in parte riadattato per ospitare tutti i circa 310 alunni della scuola secondaria di primo grado ‘Taliercio’. All’interno della struttura – ha proseguito il rappresentante dell’amministrazione – anche l’aula magna ha bisogno di interventi di messa in sicurezza che saranno completati nel giro di una ventina di giorni, ma questo non pregiudicherà l’avvio regolare delle lezioni”.

I genitori, comprensibilmente preoccupati, hanno rivolto molte domande all’assessore e alla dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Anna Maria Florio, la quale ha fatto notare come quella prospettata dall’amministrazione sia la soluzione migliore per la condizione in cui si trova l’edificio. Una delle preoccupazioni più manifestate dalle famiglie ha riguardato il raggiungimento di Avenza da parte degli alunni della “Doganella”. A questo proposito l’amministrazione metterà a disposizione il trasporto per coloro che effettivamente avranno bisogno di questo servizio. In queste ore gli uffici del Comune sono al lavoro per fornire la soluzione operativa che sarà comunicata tempestivamente.

“Ci scusiamo per il disagio – ha detto l’assessore a docenti e genitori –, ma l’impegno che stiamo mettendo sulla questione è massimo anche nell’ottica di studiare soluzioni alternative localizzate a
Marina di Carrara per la scuola ‘Doganella’. È ancora troppo presto, però, per dare una risposta certa in questo senso. Le incognite sono ancora molte, viste le verifiche in corso in altre scuole,
ma la certezza è che gli alunni della primaria saranno trasferiti in una struttura a norma e sicura”.