Massa, 31 dicembre 2017 - E’ ancora tempo di presepi. Domani, 1° gennaio, ma anche venerdì e sabato ci sarà la possibilità di visitare il presepe vivente interattivo, che ha preso il via il giorno di Natale e ha già attirato migliaia di visitatori. Grande l’entusiasmo dei pellegrini che si sono riversati sulla collina del castello e hanno potuto incontrare sul loro cammino gli oltre 400 figuranti. Meglio non mancare ai prossimi appuntamnti, gli ingressi saranno da piazza Mercurio dalle 17.30 alle 21.30.

Occorre munirsi di biglietti (gratuiti) necessari per essere smistati in diverse fasce orarie. La biglietteria si trova al Centro giovanile “San Carlo Borromeo”, in via Marina Vecchia ed è aperta dal lunedì al sabato, dalle 12 alle 19.00. I biglietti che non verranno prenotati saranno comunque disponibili all’entrata del Presepe Vivente Interattivo nelle date della manifestazione. L’iniziativa è svolta in collaborazione con il Comune di Massa e l’Istituto Valorizzazione Castelli. E’ possibile visitare anche due presepi immersi nella natura delle nostre Apuane. Il presepe in grotta a Renara, come ogni anno viene allestito dai volontari dell’associazione Amici di Renara e quest’anno si è arricchito di nuove scenografie.

Lino Fazzi è il promotore dell’evento e non nasconde la gioia e soddisfazione per questa nuova edizione del presepe in grotta, che si può raggiungere con l’auto. E’ visitabile tutti i giorni dalle 15 alle 19, fino al 6 gennaio. Un originale presepe è stato realizzato nella selva della «Freddana», sopra Forno, da un concittadino residente a Empoli, Ennio Fialdini, appassionato di montagna e di tradizioni locali. Il presepe è stato allestito all’interno di una maestà ed è illuminato con luci che funzionano premendo appositi pulsanti. Animato da statuine alte circa 20 centimetri nella realizzazione hanno contribuito alcuni amici paesani. E comunque, ogni visitatore può arricchire il presepe con personaggi, casette e animali.