Massa, 18 giugno 2017 - LA «SCIARPA ROSA» contro il cancro diventa un monumento. Partita il 4 febbraio 2014, la «sciarpa rosa» della Lega italiana per la lotta contro i tumori prosegue il suo cammino. Porta con sé i nomi di chi è riuscito a sconfiggere la battaglia contro il cancro, di chi ancora lotta, e di chi purtroppo, non ce l’ha fatta. E due anni fa, proprio a suggello della grande partecipazione all’evento (8.400 sciarpe arrivate anche da diverse città e Paesi esteri) la collaboratrice de “La Nazione” Angela Maria Fruzzetti, responsabile del progetto culturale «Sciarpa Rosa» della Lilt, ha incontrato il professor Giuseppe Silvestri, del liceo artistico “Felice Palma”, proponendo l’idea di realizzare un monumento a memoria della sciarpa e di tutti i messaggi che essa porta con sé.

Contattato, anche il sindaco Alessandro Volpi ha espresso parere favorevole all’iniziativa. Nell’ aula magna del liceo si sono svolti alcuni incontri con gli studenti (nella foto sopra), illustrando il cammino della sciarpa attraverso le immagini del video e le pagine del libro realizzati. Gli studenti hanno recepito il significato di questa importante opera e si sono messi al lavoro, producendo alcuni bozzetti che sono stati esposti nell’ambito della mostra di fine anno, in corso nell’aula magna del liceo “Palma”.

I BOZZETTI sono stati realizzati dagli studenti di Arti Figurative, individuati tra circa 50 soluzioni progettuali dedicate alla «Sciarpa Rosa». «E’ sicuramente una bella iniziativa – ha commentato il sindaco Volpi, presente all’incontro –, un modo per comunicare alla città, dare un segnale sull’importanza della prevenzione. Tanta gente è afflitta da problemi di salute ed è importante che ci sia la sensibilizzazione dei giovani a queste tematiche». All’incontro con gli studenti e il professor Silvestri erano presenti Calogero Castagna, presidente consiglio d’Istituto del Ic Gentileschi, la vice preside Cristina Podestà, il sindaco Volpi e il vice sindaco Berti, il presidente della Lega italiana per la lotta contro i tumori di Massa Carrara, Carlo Ceccopieri, la vice Giovanna Pitanti e l’ideatrice del progetto «Sciarpa Rosa», Angela Maria Fruzzetti, il presidente della Proloco Catagnina, Michele Russo. I rapporti tra scuola, Pro Loco, Comune, industriali, artigiani del marmo e Lilt riprenderanno a settembre per scegliere l’opera più significativa e individuare lo spazio dove collocare il monumento.

QUESTI gli studenti che hanno partecipato. 5ª A: Giuseppe Anastasi, Erika Baccei, Margherita Bigi, Irene Bondiellie, Serena Ciclami, Lorenzo De Sanctis, Gabriella Di Gianfrancesco, Veronica Fiocchi, Irene Maestrelli, Rachele Mannini, Giorgia Menchini, Sara Mirabassi, Andrea Simone Petrucci, Marianna Pucci, Eleonora Raffaelli, Anna Rossi. 5ª A (2015-16) Diletta Battaglia, Giammarco Bellesi, Giada Bertola, Martina Bonni, Davide Campana, Giovanni De Angeli, Matteo Grillotti, Martina Lorenzetti, Michela Marras, Marika Murgese, Nicolò Pallottino, Delfina Marina Pozzoni, Nicla Reminati, Mirco Sanna, Giulia Sciarpa, Sara Seidita Sara, Anna Chiara Stagi, Maria Tarabugi, Sara Tazzi, Katerina Vojtiskova.