Massa, 18 giugno 2017 - DOPO IL matrimonio nei castelli e in altre location particolari, è arrivato il momento del matrimonio in grotta. Il primo luglio una giovane coppia, italiano lui e del Sud America lei, si giurerà amore eterno delle Grotte Carsiche di Equi Terme. A quanto pare quel giorno saranno fatte le cose in grande. Il fatidico sì sarà pronunciato con il sottofondo della «Marcia Nuziale» di Malhercon e a cantare sarà l’intero Gruppo Storico di Fivizzano.

A celebrare il matrimonio sarà il cavalier Paolo Grassi, sindaco di Fivizzano, l’ideatore di questa “location con fiori d’arancio” così esclusiva ed originale. Le grotte carsiche di Equi Terme, i cui antri nell’antichità rappresentavano il regno dell’orso delle caverne e dell’Uomo di Neanherthal non avevano mai ospitato, almeno in epoca moderna, alcun matrimonio. Ma il luogo è carico di fascino e mistero e da tempo l’amministrazione comunale di Fivizzano ha messo a disposizione delle coppie che desiderino convolare a nozze con il rito civile, numerose opportunità. Possono sposarsi all’interno del Municipio, direttamente nell’ufficio personale del sindaco, oppure spostarsi nel suggestivo giardino del Convento degli Agostiniani.

Ma ci sono anche altre due opzioni: la piazza dei Parchi a Rometta, oppure la Sala Consiliare del Museo di San Giovanni, sempre a Fivizzano. Adesso è possibile una scelta ancora più originale (e in qualche modo estrema): l’interno delle Grotte di Equi Terme. Silenzio, per adesso, sulla spesa che la coppia dovrà affrontare e sull’incasso previsto per il Municipio. Di certo il sindaco Grassi ha trovato un modo originale per «rimpolpare» le casse comunali. Comunque sia, tanti auguri agli sposi.