Carrara, 29 dicembre 2017 - Capodanno sì, ma con cenone al ristorante. La notte di San Silvestro è alle porte e i cittadini preferiscono passare la serata nei ristoranti del centro piuttosto che rinchiudersi nella propria dimora a consumare il classico cenone di capodanno. A sorridere sono soprattutto i gestori dei vari ristoranti del centro storico che hanno quasi tutti registrato il tutto esaurito. Molto quotato è il ‘menù alla carta’: «In questo modo – sostiene Francesco Romano, titolare del ‘Ristorante Roma’ – le persone sono libere di scegliere quello che vogliono consumare, senza essere vincolati da un menù fisso. Daremo inoltre la possibilità ai nostri ospiti di scegliere se aspettare la mezzanotte con noi oppure di farlo altrove». C'è però chi vuole restare fedele agli standard della tradizione, come la ‘Petite Cuisine’ che offrirà un aperitivo di benvenuto seguito da un giro di antipasti. A seguire: baccalà al vapore con cipolle caramellate, paccheri al sugo di triglia e altre prelibatezze, il tutto annaffiato da vini neri, bianchi e champagne. Ad animare e scaldare la serata, buona musica dal vivo. I telefoni dei vari ristoranti stanno squillando parecchio in questi giorni e le prenotazioni sono numerose, soprattutto da parte di famiglie con bambini, persone anziane, gruppi di ragazzi e coppie. Quest'ultime sembrano aver trovato una sorta di ‘feeling’ con l’osteria ‘La Capinera’: «Abbiamo ricevuto diverse prenotazioni da parte di coppie, – testimonia la proprietaria Paola Mari -. Ovviamente accetteremo anche prenotazioni da altre persone dato che abbiamo ancora tavoli a disposizione». Ancora disponibile qualche posto al Rebacco, dove si potranno gustare diversi piatti tipici della tradizione sempre seguendo l’esempio del ‘menù alla carta’: «Attira molto di più quelle persone che vogliono trascurare il classico cenone spendendo una cifra ragionevole. – confessa Nadia Cavazzini, titolare del locale – Non siamo completamente pieni ma nel giro di due giorni forse sì, affrettatevi». Tutto esaurito invece per l’enoteca ‘Velia’, la quale ospiterà una cena privata che ha occupato l’intero locale. Ci sarà quindi l’imbarazzo della scelta se non avete ancora pianificato il vostro capodanno, dato che i locali del centro storico verranno incontro alle esigenze di tutti. Una notte all’insegna di prodotti nostrani, piatti tipici della tradizione carrarese e ottimi vini per San Silvestro che si pone l’obiettivo di comunicare un messaggio forte alla città e ai suoi abitanti: nonostante la crisi e nonostante le difficoltà, c’è ancora voglia di riempire i locali della città per non far tramontare il suo splendore e la sua magia. Questa voglia di festeggiare nel centro città sarà stata alimentata anche dalle luminarie natalizie che hanno soddisfatto i carrarini e soprattutto il brindisi che si terrà dalle 18, in piazza Alberica: la musica degli Ottoni dell’Ensemble Symphony Orchestra accompagnerà i presenti verso la notte più lunga dell’anno. L’inchiesta sull’argomento «Soluzioni per capodanno» continuerà nei prossimi giorni, aperta a ogni tipo di segnalazione e proposta