Massa, 12 agosto 2017 - DOPO aver percorso quasi 200 chilometri in sella ai loro bellissimi cavalli, 14 Cavalieri delle Terre di San Colombano hanno completato ieri l’antica Via degli Abati, un tracciato impegnativo e incantevole, sulle orme del cammino seguito dai frati di Bobbio per immettersi sulla Francigena a Pontremoli. Negli ultimi anni questo itinerario è stato riscoperto per merito dello studioso Giovanni Magistretti e così si è cominciato a ripercorrerlo sempre più spesso, prima a piedi, più tardi a cavallo. « E’ stata un’esperienza bellissima come del resto quella dello scorso anno – commenta Daniele Capacchione, uno dei partecipanti -. Il percorso è stato impegnativo, ma senza pericoli e facilmente modulabile in diverse tappe, grazie ai punti di ristoro e pernottamento.

Si tratta di punti già preparati all’arrivo di pellegrini a piedi e in bicicletta, che si stanno entusiasticamente attrezzando per ricoverare anche i cavalli che sempre di più percorrono queste antiche vie». Uno spettacolo davvero indimenticabile per chi era in piazza. I cavalieri, lo ricordiamo, erano partiti sabato scorso da Nibbiano Valtidone in provincia di Piacenza e attraverso sei tappe (Bobbio, Mareto in Val Nure, Bardi, Borgotaro, Osacca, Pontremoli) hanno raggiunto il traguardo finale. Sono arrivati ieri pomeriggio verso le 15.30 in piazza della Repubblica sono stati accolti dal sindaco Lucia Baracchini per i saluti di rito.

Non solo, in corteo hanno sfilato per via Cavour e il Ponte del Casotto sino alla Chiesa di San Francesco prima di raggiungere il convento dei Cappuccini dove hanno terminato il loro viaggio ricco di esperienze.