Carrara, 2 gennaio 2018 - HA AFFITTATO la sua abitazione ad un gruppo di ragazzi per festeggiare il nuovo anno, poi, forse chiamato dai vicini, li ha fatti sloggiare perché stavano festeggiando troppo rumorosamente. Una scelta singolare da parte del proprietario di casa che avrebbe dovuto aspettarsi un festa fragorosa. Sta di fatto che ieri all’alba i ragazzi sarebbero stati allontanati dalla casa non senza recriminazioni e una vena polemica.

«Noi abbiano pagato e non potevano certo andare a letto alle undici di sera senza festeggiare San Silvestro«. Una vicenda anche grottesca che ha coinvolto pare uno o più vicini di casa infastiditi dalla musica e dal rumore festoso che proveniva dalla casa in questione. Il proprietario sarebbe andato su tutte le furie perché a quanto pare si sarebbe raccomandato di non fare troppo baccano. Certo pretenderlo proprio per l’ultimo dell’anno non è stato il massimo.


Sta di fatto che il gruppo dei ragazzi non ha potuto festeggiare come previsto e neppure riposare il giorno dopo per recuperare il sonno perduto. La decisione del proprietario della casa ha suscitato proteste e polemiche anche da parte dei genitori dei ragazzi coinvolti nella vicenda.