Carrara, 10 gennaio 2018 - Con lo spettacolo «Uno nessuno centomila» con Enrico Lo Verso, martedì 16 e mercoledì 17 gennaio, si inaugura la stagione di prosa promossa da Comune e Fondazione spettacolo alla sala Garibaldi in via Verdi. Tratto dall’ultimo romanzo di Luigi Pirandello, quello che riesce a sintetizzare il pensiero dell’autore nel modo più completo, lo spettacolo con adattamento e regia di Alessandra Pizzi, Produzione Ergo Sum, prende forma grazie al naturalismo della schietta interpretazione, che non manca di ironia e sagacia, ricca com’è di inflessioni e note di colore tipiche siciliane, tanto care all’autore del testo, al personaggio e all’attore che lo interpreta. «Uno nessuno centomila» sintetizza il pensiero di Luigi Pirandello nel modo più completo: lui stesso, in una lettera autobiografica, lo definisce il romanzo “più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita”. Da qui l’idea di una nuova e originale messa in scena, che ridisegna il rapporto all’interno dello spazio scenico tra la parola e il gesto. Un’interpretazione naturalistica, immediata, “schietta”, volta a sottolineare la contemporaneità di un messaggio universale, univoco, perenne: la ricerca della propria essenza, dentro la giungla quotidiana di omologazioni; la voglia di arrivare in fondo ed assaporare la vita, quella autentica, oltre le imposizioni sociali dei ruoli; la paura di essere soli, fuori dal grido sociale della massa. Ed infine, il piacere unico, impagabile della scoperta del proprio “uno”: autentico, vero, necessario. Inizio spettacolo alle 21.

Mercoledì 17 è previsto un matinée riservato agli istituti superiori, con inizio alle 10. Perla prevendita la biglietteria della sala Garibaldi sarà aperta venerdì 12, sabato 13 e lunedì 15 dalle 10 alle 12,30 e dalle 17 alle 18,30, mentre nei giorni di spettacolo dalle 10 alle 12,30 e dalle 18 alle 21. La biglietteria è aperta è possibile acquistare o prenotare i biglietti per tutti i titoli della stagione in abbonamento che sono i seguenti: «Il casellante», tratto dall’omonimo romanzo di Camilleri, proposto daMoni Ovadia mercoledì 7 e giovedì 8 febbraio. Sabato 17 e domenica 18 febbraio sarà la volta de «Il sindaco del rione sanità»: Mario Martone dirige per la prima un testo di Eduardo De Filippo. «La vedova scaltra» di Carlo Goldoni, messa in scena da Gianluca Guidi martedì 27 e mercoledì 28 febbraio, martedì 6 e mercoledì 7 marzo la rilettura di uno dei testi più importanti di Anton Cechov, «Uno zio vania», diretto da VinicioMarchioni, «Miss Marple: giochi di prestigio» il 21 e 22 marzo, «Sii!» per il gran finale di stagione, martedì 10 e mercoledì 11 aprile.