Massa, 17 agosto 2017 - Sna del tempo. Rrullo di tamburi, apre Medievalis: uno spettacolo dal sapore antico che offre eventi scenografici, convegni, spettacoli, cortei e banchetti, figuranti sbandieratori, musici, mercanti, alchimisti, eretici e streghe animeranno la città. Da stasera fino a domenica nelle piazze e vie del centro storico, nel castello e tra i «surcheti» e nell’accampamento della Cresa andrà in scena la rievocazione storica giunta alla 13esima edizione, organizzata dalla Compagnia del Piagnaro. Il punto di partenza rievocativo la concessione di libero comune data a Pontremoli nel 1226 da parte di Federico II. Un omaggio alla storia cittadina, coniugando il verosimile alla suggestione e uno spettacolo che per quattro giorni offre eventi scenografici, convegni, spettacoli, cortei e banchetti.

Un corteo di cavalieri, sbandieratori e musici in costume, in partenza dall’accampamento esterno al borgo, darà il via ufficiale alla manifestazione stasera alle 20 nel centro storico, per partecipare alla consegna del palio al Podestà da parte della Contrada vincitrice lo scorso anno (Sommoborgo), mentre nel centro le bancarelle del mercato medievale. Poi una girandola di eventi con l’avvio della Disfida della Cortina di Cazzaguerra tra le contrade che si sfidano nel tiro con l’arco. Al termine delle prove i vincitori saranno premiati con il Palio scolpito dall’artista Luciano Preti. I movimenti scenici saranno esaltati da ricercati costumi dalla foggia antica, esposizione di drappi e gonfaloni raffiguranti l’emblema della città di Pontremoli, esecuzione di musiche e ritmi medievali. Grande attesa per le scenografie che vedono protagonisti spettri ed eretici nel vicolo del Voltone e per lo spettacolo pirotecnico in piazza Duomo.

Esibizioni sottolineate dagli squilli delle chiarine (le trombe medievali) come le battaglie virtuali tra armigeri e le disfide tra le contrade. Ma non ci saranno solo scontri di spada: da non perdere la sfida delle danze storiche tra «Terrae Lunae» e i musici Trobadores de Romagna. Al castello andranno in scena spettacoli di magia (Mago Abacuc), spettacoli di scherma in chiave farsesca (Club Scherma Apuano) e il variegato panorama dei mestieri antichi. E alla Taverna de la luna cene medievali. Il palinsesto varia, in crescendo con spettacoli preziosi come quelli del falconiere Fabio Bonciolini.