Carrara, 24 agosto 2017 - Ci sarà sabato la cerimonia celebrativa dell'eccidio di Castelpoggio. Alle 17.45 da piazza Primo Ricci partirà il corteo, che, con l’accompagnamento dalla Filarmonica “Giuseppe Verdi”, sfilerà fino alla Chiesa della Natività di Maria. Qui verrà celebrata la Santa Messa a suffragio delle vittime dell’eccidio, officiata da don Primiero Scortini. Al termine della messa verrà deposta una corona alla lapide che ricorda i caduti. A seguire il saluto del sindaco Francesco De Pasquale e l’intervento del presidente Provinciale di Anpi Alessandro Conti. Corrado Giromini, abitante di Castelpoggio, che all’epoca dell’eccidio era un bambino, porterà la sua testimonianza, parlando dei suoi ricordi in merito a quelle tragiche giornate. L’orazione ufficiale sarà affidata a Pierpaolo Ianni. A conclusione della manifestazione, che si svolge con il patrocinio della Provincia, la deposizione di una corona al monumento dedicato ai caduti in guerra nel Cimitero del Paese. La mattina del 21 agosto 1944 squadre delle SS arrivarono a Castelpoggio iniziando a sparare sui civili, appiccando il fuoco alle case e alla scuola del paese e prendendo in ostaggio chiunque passasse nella zona. Le barbare uccisioni da parte dei nazisti continuarono fino al mese di novembre