Lucca, 17 giugno 2017 - Faccia a faccia a una settimana dal ballottaggio. L’occasione per esprimere orientamenti, progetti, annunciare eventuali strategie di intesa con i candidati sconfitti l’11 giugno e rivolgere appelli e messaggi agli elettori. Specialmente a quelli che hanno disertao le urne domencia scorsa e sono la metà degli aventi diritto.

Alessandro Tambellini e Remo Santini, protagonisti del ballottaggio di domenica 25 si troveranno faccia a faccia nel confronto che La Nazione di Lucca ha organizzato oggi, sabato 17 giuògno, con inizio alle 17 alla Casermetta dei Balestrieri, di fronte al Villaggio del fanciullo sulle Mura di Lucca. La sede è messa a disposizione dalla Compagnia dei Balestrieri che ringraziamo sentitamente.

Alessandro Tambellini ha ottenuto il 37,5% dei voti contro il 35% raggiunto da Santini. Il sindaco della passata legislatura era sostenuto da Pd (che al primo turno ha ottenuto il 21,13%) e quattro liste civiche: Lucca Civica (8,70%), Lucca per l’Ambiente (1,02%), Generazione Lucca (1,17%)e Sinistra con Tambellini (5,82%).

Il suo rivale è lanciato da due liste civiche, SìAmo Lucca e Lucca in Movimento (che hanno ottenuto rispettivamente il 9,96% e il 4,96%) ed è sostenuto dai partiti del centrodestra Forza Italia (9,82%), Lega Nord (5,78%) e Fratelli d’Italia (4,82%).

Dopo il primo turno fra Santini e Tambellini si sono riaccese le micce con polemiche e scontri dialettici su vari temi, a partire dall’eventuale alleanza con CasaPound, grande sorpresa al primo turno col 7,84%. Santini esclude ogni intesa con il gruppo di estrema destra, che il sindaco Tambellini ha accusato di aver inscenato saluti fascisti festeggiando, la mattina di lunedì scorso, l’exploit elettorale.

 

I NOSTRI lettori potranno assistere al confronto, entrando in sala fino ad esaurimento dei posti. I lettori potranno inviarci e.mail suggerendo temi da sottoporre ai candidati durante il confronto, che sarà moderato da un nostro giornalista, entro domani alle 20 all’indirizzo e.mail cronaca.lucca@lanazione.net