Lucca, 30 novembre 2017 - Sette candidati in lizza per la rotatoria di Porta S.Anna. Tre sono della provincia. Le ditte che si «contendono» l’appalto sono la Varia Costruzioni di Lucca, Panzica Luciano di Palermo, l’impresa Guidi Gino di Castelnuovo Garfagnana, Baraldini Quirino di Modena, l’Ati Unirock-Bosi Picchiotti srl, anche quest’ultima di Castelnuovo Garfagnana, Cipa spa di Roma, Costruzioni Generali Zoldan anch’essa della capitale. Nella prima seduta di gara pubblica sono stati ammessi questi sette concorrenti che hanno risposto al bando di gara pubblicato il 18 ottobre scorso. 
 
Un'opera che fa gola alle imprese così come, se realizzata in modo da risolvere il nodo del traffico ma anche quello pedonale e dei percorsi ciclabili, alla città stessa. Il progetto definitivo della nuova rotatoria di Piazzale Boccherini, fuori Porta S.Anna, è compreso nel più ampio Progetto di Innovazione Urbana (Piu) di S.Anna, finanziato prevalentemente dalla Regione Toscana con 8 milioni di euro.

L’intento, annunciato dall’amministrazione comunale, era quello di avviare «i cantieri che cambieranno il volto di S.Anna – così aveva dichiarato il sindaco –nella seconda metà di quest’anno». Invece a questo punto si scivolerà nel 2018 per i cinque progetti in ballo. Uno di questi riguarderà la riqualificazione del piazzale Sforza (2 milioni e mezzo di euro), poi è in programma la ristrutturazione dell’ex circoscrizione di viale Einaudi (2 milioni), sia edificio che spazi esterni. Inoltre c’è, appunto, la rotatoria in piazzale Boccherini che prevede tre lotti di intervento per quanto riguarda il sottopasso ciclopedonale e il completamento della viabilità ciclopedonale su viale Puccini: il primo da 2.400.000 euro, il secondo da 430.000 euro, più un terzo lotto, che per un costo di 147.552 euro servirà a dotare il percorso di un sistema di illuminazione intelligente. 
 
Il quarto progetto approvato dalla giunta riguarda la riqualificazione degli impianti sportivi di via Matteotti, per adibirli a spazi a verde attrezzato e a impianti sportivi di quartiere: in questo caso il costo complessivo previsto è di 955mila euro. Infine, per la riqualificazione del fabbricato di proprietà del Comune in piazzale Sforza, in questo caso la spesa prevista sarà di 250mila euro. Il progetto è stato presentato nei dettagli nell’incontro avvenuto ieri sera nella sede della ex circoscrizione 3, tra cittadini, la commissione lavori pubblici e l’assessore Marchini. Un incontro in cui l’amministrazione tenterà di ricucire con l’Associazione Parco S.Anna. «Quella in cui siamo stati coinvolti dall’amminsistrazione– così infatti aveva esordito alcuni giorni fa l’associazione – è una partecipazione farsa che ci ha fatto trovare di fronte progetti ormai esecutivi che non avrebbero potuto essere in alcun modo interessati da eventuali modifiche o integrazioni».