Lucca, 14 settembre 2017 - VOLEVANO godersi un tranquillo giro tra le bellezze di Lucca, comodamente seduti sui sedili di una carrozza. Marito e moglie, anziani danesi in visita alla città, non potevano immaginare che quell’esperienza dal sapore romantico potesse invece trasformarsi in dramma.

Il cavallo che trainava il calesse sul quale erano appena montati è imbizzarrito all’improvviso in piazza San Martino, trascinando in una folle corsa la carrozza e i suoi occupanti, compresa la cocchiera. L’animale ha percorso a tutta velocità parte delle Mura e ha poi imboccato la discesa del Caffè delle Mura, aumentando addirittura l’andatura. Una velocità talmente folle da far ribaltare il cocchio, che si è andato a schiantare contro l’installazione semaforica di via Carrara sotto gli occhi dei passanti, sbigottiti di fronte a quell’insolita scena.

La carrozza si è frantumata in più pezzi mentre i due turisti e Marika Iavarone, la prima cocchiera donna a Lucca, sono stati scaraventati a terra con violenza e sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale San Luca. L’anziana donna danese, tra l’altro, è disabile e si muove con l’aiuto di una sedia a rotelle. A fermare il cavallo sono stati gli agenti delle Volanti, che hanno intraversato l’auto di servizio di fronte al cavallo fermandone la marcia furiosa. Poi, con l’aiuto dei vigili del fuoco, i poliziotti hanno provveduto a calmare l’animale fino a chiuderlo nel cantiere per il concerto dei Rolling Stones, nei pressi della sortita di Santa Maria. Fortunatamente le condizioni dei feriti non destano particolare preoccupazione. La cocchiera e la turista disabile sono state medicate in ospedale, dove sono state accompagnate da un’ambulanza della Croce Rossa e da un’altra della Misericordia di Capannori. Praticamente illeso, invece, il marito dell’anziana che se l’è cavata soltanto con un grosso spavento. Difficilmente, però, la coppia potrà dimenticare la sua visita a Lucca. E quando tornerà in Danimarca, con qualche ammaccatura, potrà raccontare la sua insolita avventura.

Luca Vagnetti