Lucca, 13 aprile 2017 - Il pronto soccorso. Le liste di attesa. I costi. I disservizi. I suggerimenti. E, perchè no, i ringraziamenti. Il nostro filo diretto di questa mattina, dalle 12 alle 13, con la dottoressa Michela Maielli, responsabile degli ospedali di Lucca e della Valle del Serchio, sarà un unico grande contenitore. Servirà a capire, a orientarsi, a segnalare dove e come, secondo i nostri lettori, la sanità può aver bisogno di cure. Basta telefonare al numero verde della nostra redazione (800 011254) dalle 12 alle 13, oppure inviare le domande via mail all’indirizzo cronaca.lucca@lanazione.net. Le gireremo direttamente alla dottoressa Maielli per avere – a filo diretto appunto – le sue risposte.
 
Il giornale di domanì riporterà un ampio resoconto. I sindacati da tempo puntano il dito sulla carenza di personale anche, ma non solo, al pronto soccorso. E’ atteso l’esito della denuncia alla procura promossa da Cisl proprio in merito ai disservizi che ci sono stati, in modo particolare, qualche settimana fa, in concomitanza con il picco di influenza. Sulla pagina Facebook dell’Ospedale San Luca gli utenti si sfogano.

Intanto l’Asl ricorda che in occasione della 2° Giornata nazionale della salute della donna, all’ospedale San Luca, in quanto struttura “a misura di donna”, è in programma per il 18 e 19 aprile l’apertura straordinaria dell’ambulatorio di genere, per avvicinare ai servizi di prevenzione e di cura delle principali patologie femminili. Il numero telefonico e gli orari per prenotarsi sono dalle ore 9 alle ore 12 al numero 0583.055912 oggi, domani, venerdì 14 e martedì 18 aprile. Non sarà necessaria l’impegnativa da parte del medico curante.