Lucca, 8 settembre 2017 - Il conto alla rovescia è ormai agli sgoccioli. Mancano infatti solo 15 giorni all’evento musicale nazionale dell’anno, che sarà anche avvenimento epocale per Lucca: il concerto dei Rolling Stones, unica data italiana del nuovo tour della più grande rockband della storia, Stones-No Filter, ai piedi delle Mura della città, sabato 23 settembre, degna conclusione dei festeggiamenti per la 20ª edizione del Lucca Summer Festival.

In città, ma non solo, non si parla praticamente d’altro a partire dal suo annuncio, nello scorso mese di maggio: in mezzo, i 55mila biglietti (a partire da 100 euro) polverizzati in due turni di vendita di due-tre ore l’uno per il più fragoroso dei sold out, lo studio e l’approvazione di un dettagliatissimo e impegnativo progetto per allestire l’area concerto nel migliore e più sicuro dei modi e, esattamente un mese prima, l’inizio dei lavori. Inoltre, il frenetico lavoro di D’Alessandro & Galli organizzatrice e degli uffici competenti dell’amministrazione comunale per curare la logistica del prima, durante e dopo concerto.

Dopo l’iniziale stupore per la scelta di una città come Lucca anziché Mestre-Venezia, Firenze o altre metropoli italiane, la realtà ha parlato di alberghi subito al completo non solo in città, ma anche nei dintorni e a Viareggio e Versilia, Pisa e Montecatini, con tutto l’indotto che ne farà seguito, soprattutto nel settore della ristorazione.

In realtà tutta la città si è più o meno mobilitata per questa sua grande opportunità con tanto di treni speciali previsti per l’eventone acquistabili da oggi su www.trenitalia.com. Sono quattro le destinazioni da cui partiranno per Lucca: Firenze, Pisa, Viareggio e Aulla. Tra le varie iniziative culturali da segnalare in particolare il docufilm della regista lucchese Cristina Puccinelli che fisserà sulla pellicola cinematografica come l’evento ha cambiato e cambierà la città e i suoi abitanti, attraverso le parole e le visioni di chi è in qualche modo coinvolto nell’operazione, ma anche di gente comune.

Non ultime, le tante persone che in questi giorni si ritrovano sulle Mura per vedere, fotografare e commentare i lavori in corso. D’altronde per molti una foto della macchina dei lavori per allestire l’area e il mega-palco è comunque un ricordo da portare a casa. Come a dire, da qui è passata la storia, anche della musica. La febbre dell’attesa sta salendo anche per chi sogna di poter magari incontrare i quattro Stones per le strade del centro: quello che è certo è che la band sarà in Toscana qualche giorno prima del concerto e muovendosi dalla base di Bolgheri, visiterà probabilmente Lucca in incognito o quasi. Ma l’appuntamento per tutti è fissato davanti al palco, dove le quattro leggende del rock renderanno omaggio a una location anche per loro unica al mondo.