Lucca, 6 settembre 2017 - DUE PIÙ DUE fa quattro. E, con lo sconto, quattro meno uno fa tre. Elementare, no? Mica tanto, deve aver pensato il nostro lettore che nelle scorse settimane si è trovato protagonista, suo malgrado, di una vicenda che dimostra come anche la matematica sia relativa.

Almeno quando di mezzo ci sono gli scontrini fiscali di un locale del centro storico méta principalmente di turisti, come si può verificare anche dalle recensioni on line. E dove il nostro lettore, in compagnia di altre due persone, ha pranzato un caldissimo venerdì di fine luglio.

Tra un piatto di tordelli, una insalatona e una bistecca alla fiorentina da due chili e 600 grammi e un poco, appena un poco di vino, si è trovato a dover scucire 200 euro tondi tondi.

Con la beffa dello sconto pari a 12 euro che compare in scontrino e che è valso al gestore il ringraziamento per la gentilezza di mostrata. «Grazie e arrivederci».

LA SORPRESA però è arrivata tempo dopo, quando, al momento di togliere lo scontrino dal portafogli, l’occhio si è posato sulla voce «sconto» e i conti, improvvisamente, non sono tornati. Per niente. I 12 euro di sconto, infatti, erano stati aggiunti alla spesa complessiva del pranzo. In pratica, il pasto costato 188 euro anziche scendere a 176 era salito, con lo «sconto», a 200 euro. Altro che grazie e arrivederci. Un mistero come la voce sia stata inserita in aggiunta. Qualunque registratore di cassa che emette scontrini fiscali non consente errori: lo sconto è sconto. E il suo importo va automaticamente in detrazione.

DIFFICILE capire come sia potuto succedere. A meno che qualcuno, come spiegano alcuni ristoratori, deliberatamente, non inserisca la voce sconto come se fosse una voce aggiuntiva, al pari di un qualunque piatto o del servizio, che sullo scontrino non era presente, a differenza del passato, come si può vedere dalle tante recensioni on line che contestavano l’esosità della medesima voce per il locale in questione. Sbaglio o intenzionalità, non è dato sapere. Qualcosa, comunque sia, non è tornato. E lo sconto ha fatto lievitare il conto. Strano ma vero.

r.l.