Firenze / Arezzo / Empoli / Grosseto / La Spezia / Livorno / Lucca / Massa Carrara / Montecatini / Pisa / Pontedera / Pistoia / Prato / Sarzana / Siena / Viareggio / Umbria

Stangata Imu anche nella Piana Ecco i Comuni più cari

La preoccupazione sale in modo proporzionale all’avvicinarsi della prima scadenza, quella di metà giugno

Ici, Monti: (foto Ansa)
Ici, Monti: (foto Ansa)

LUCCA, 14 maggio 2012 - L’Imu, che sostituisce l’ex Ici, imposta comunale sugli immobili, costringe agli straordinari geometri e professionisti, poiché i cittadini si stanno informando, calcolatrice alla mano, anche presso i vari patronati o centri di assistenza. Paura per i possessori di terreni e di aziende agricole, oggetto di una nostra precedente inchiesta. Stavolta focalizziamo l’attenzione sulle case. Per il nostro esempio ne consideriamo una di media rendita catastale, di circa 600 euro, corrispondente a sette vani, un centinaio di metri quadrati, con garage.
 

La classica villetta della famiglia borghese. Se considerata come prima abitazione, a sorpresa a Porcari il Comune dove si paga meno mentre Capannori si allinea in testa alla classifica se consideriamo le seconde residenze. Da specificare, inoltre, che per il comune di Altopascio, al momento non vi sono dati disponibili. La giunta non ha ancora deciso quali aliquote applicare, nei vari casi. Avrà tempo fino al 31 maggio per renderle note. Nella nostra ricostruzione terremo presente allora i municipi di Capannori, Porcari, Montecarlo e Villa Basilica. Il calcolo è abbastanza semplice. Cominciamo con le prime case. Basta rivalutare la rendita catastale dell’immobile (abbiamo preso, come detto, il dato dei 600 euro) del 60 per cento, successivamente applicarvi l’aliquota scelta da ogni ente. Per Capannori, 4 per mille e detrazione di 200 euro prevista per l’abitazione principale, si arriva d un importo di 203 euro. Idem per Villa Basilica. A Porcari, aliquota prima casa al 3,5 per mille e con al detrazione si arriva a 152 euro.
 

A Montecarlo, stesso calcolo, se ne pagano invece 304, la cifra più elevata. Queste cifre sono rateizzabili in tre tranche (scadenze metà giugno, metà settembre, metà dicembre). Se prendiamo invece le seconde case allora la stangata l’abbiamo a Capannori dove si pagherebbero 1068,48 euro (aliquota massima al 10,6 per mille per le abitazioni classificate come non utilizzate per abitazione principale), 967,68 euro a Montecarlo (aliquota al 9,6), poi 766 a Porcari (7,6) e 725 a Villa Basilica (7,2).

comments powered by Disqus
video lucca
Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP