• CINEMA
  • BENESSERE
  • INCONTRI
Mooovie
Dieta Club
trova l'anima gemella
        

Leggi il giornale         Prova GRATUITA

COLDIRETTI

Garfagnana, la farina di neccio piace e va a ruba

Volano la domanda e i consumi di farina di neccio Dop della Garfagnana. L’associazione castanicoltori e Coldiretti registrano un incremento della richiesta da parte del mercato di farina di neccio e dei prodotti derivati come biscotti, marmellate, liquore, grappa, birra e merendine per celiaci

Lucca, 23 ottobre 2007 - Volano la domanda e i consumi di farina di neccio Dop della Garfagnana. Nonostante la stagione di raccolta, iniziata i primi del mese in tutta la Garfagnana, non stia dando i frutti sperati (-40% di castagne come nel resto d’Italia) a causa ancora una volta delle anomalie del clima, l’associazione castanicoltori e Coldiretti Lucca registrano un incremento notevole della richiesta da parte del mercato di farina di neccio marchiata Dop e dei prodotti derivati come biscotti, marmellate, liquore, grappa, birra, merendine per bambini e per i celiaci. Questa la posizione ed il commento di Lelio Alessandri, vicedirettore Coldiretti.

 

"La farina Dop della Garfagnana - aggiunge - , l’unica riconosciuta a livello europeo, piace così tanto che non basterà per tutti". "La richiesta è cresciuta del 50% - prosegue il presidente dell’associazione che raduna una trentina di piccoli produttori, Ivo Poli - e quella che stiamo producendo non basterà". "Le castagne sono poche e più saporite - va avanti - , e c’è un’alta percentuale di prodotto non buono che va scartata".

 

"Un chilo di farina Dop costerà tra i 9 euro, massimo 10, perché questa è la nostra linea - sottolinea Poli -. Noi cerchiamo la qualità e non la quantità ed è per questo che non siamo preoccupati dalla resa dei castagneti. Ciò nonostante auspichiamo l’ingresso di nuovi associati così da poter aumentare la nostra produzione". "Crediamo molto nell’attività dell’associazione - va avanti Alessandri - che sta realizzando molte delle mission che stiamo affermando da anni: dall’importanza dell’affermazione dei prodotti locali alla tracciabilità, passando per l’ accorciamento della filiera, alla vendita nelle mense di scuole e comunità come nel caso delle merendine".

 

"Dal prossimo anno - conclude Poli - i nostri prodotti avranno anche l’etichetta nutrizionale con le percentuali delle sostanze presenti al suo interno. Vogliamo essere pronti per il grande salto".










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

FOTO DEL GIORNO

benvenuti

Benvenuti all'Alfieri
L'attore apre la stagione

Sarà l'irresistibile umorismo di Alessandro Benvenuti con 'Addio Gori', in scena giovedì 13 dicembre, a dare il via alla stagione teatrale 2007-2008 del teatro di Castelnuovo. In cartellone anche la performance di Marina Massironi

IL PROGRAMMA