Collesalvetti (Livorno), 16 febbraio 2017 - Dolore a Collesalvetti per la morte di Chiara Cataldi, 35 anni, da 7 nell'ufficio dello staff del sindaco Lorenzo Bacci, ufficio di cui era responsabile. Chiara ha lottato a lungo contro una malattia che alla fine non ha perdonato. E' lo stesso sindaco Bacci, in un post su Facebook, ad esprimere il lutto della città per una ragazza strappata troppo presto alla vita. Con esperienze internazionali alle ambasciate di Kabul e degli Emirati Arabi, Chiara Cataldi era tornata a Collesalvetti, dove, per il Comune, aveva un prezioso ruolo di raccordo tra la parte politica e gli uffici. 

"Chiara - dice il sindaco Bacci - ha rappresentato per tutti noi cittadini di Collesalvetti un punto di riferimento in questi anni: sempre cortese, affidabile, in grado - grazie alle proprie competenze linguistiche maturate negli anni - di costituire un ponte anche nei confronti della comunità tedesca di Garching, gemellata con il Comune di Collesalvetti. Chiunque abbia interagito con lei, sa che oggi la nostra comunità perde una ragazza più unica che rara, un piccolo grande fiore che ha saputo colorare di umanità e grazia il proprio impegno burocratico". 

I funerali si terranno sabato 18 febbraio alle 15 alla Chiesa dei SS. Quirico e Giulitta, a Collesalvetti.