Firenze / Arezzo / Empoli / Grosseto / La Spezia / Livorno / Lucca / Massa Carrara / Montecatini / Pisa / Pontedera / Pistoia / Prato / Sarzana / Siena / Viareggio / Umbria

Cani condannati a morte: "Una firma per salvare Tuta". Boom in tutta Italia per il caso sollevato da 'La Nazione'

Rosignano, ecco la petizione: le indicazioni per il voto on-line!

CLICCA QUI!

 

Tuta
Tuta

Rosignano (Livorno) - Fa boom in tutta Italia il caso sollevato da 'La Nazione' sui due cani pastori maremmani condannati a morte dal sindaco di Rosignano pe aver morso alcune persone.

Ecco il testo della petizione per salvare Tuta, mentre Uzi è giá stato ucciso.

AL SINDACO DEL COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO

ALESSANDRO FRANCHI

   Il 20 marzo 2013 il comune di Rosignano Marittimo con ordinanza numero 144 emessa dal sindaco Alessandro Franchi e firmata dal vicesindaco Daniele Donati ha ordinato la soppressione dei pastori maremmani Uzi, cinque  anni, e  Tuta, sette anni. Un’ordinanza di morte che contrasta con la normativa nazionale e regionale e che è stata emessa proprio da chi, il sindaco, è figura demandata alla tutela degli animali, in quanto responsabile della vigilanza sull’osservazione delle leggi relative alla loro protezione.

   La soppressione di Uzi e Tuta “responsabili di aggressioni e morsicature” è stata decretata dal sindaco del comune di Rosignano Marittimo,  e firmata dal vicesindaco, su proposta di Usl 6 Livorno.

PER UZI PURTROPPO NON C’E’ PIU’ NIENTE DA FARE

  Il 17 aprile 2013 il povero Uzi è stato ucciso, come -  rende noto il quotidiano La Nazione che ha portato alla luce la vicenda - ha dichiarato la stessa Usl 6 Livorno che ha proceduto alla sua esecuzione. Tuta - ha precisato Usl 6 Livorno al quotidiano La Nazione - non è stata ancora uccisa solo perché è irreperibile.

RESTANDO IN VIGORE L’ORDINANZA 144 DEL 20 MARZO 2013, TUTA RIMANE UNA CONDANNATA A MORTE

Il 30 maggio 2013 il consiglio comunale di Rosignano Marittimo ha respinto la mozione con cui i consiglieri Luca Giacomelli e Sandra Lancioni per salvare la vita a Tuta hanno chiesto l’annullamento dell’ordinanza 144 del 20 marzo 2013.

Il 31 maggio 2013 l’Ufficio Legale Nazionale Lav, che aveva già chiesto al sindaco il ritiro dell’ordinanza, diffidando Usl 6 Livorno ad eseguirla, ha annunciato che denuncerà sindaco, vicesindaco e veterinario Usl per l’uccisione di Uzi. E che diffiderà tutti i consiglieri comunali che hanno votato contro la mozione di civiltà e di rispetto per la legalità presentata da Luca Giacomelli e Sandra Lancioni.

Tutto ciò premesso

CHIEDIAMO AL SINDACO DI ROSIGNANO MARITTIMO

CHE VENGANO PRESI I NECESSARI  PROVVEDIMENTI PER ANNULLARE L’ORDINANZA 144 DEL 20 MARZO 2013 AFFINCHE’ TUTA NON VENGA UCCISA

Ecco come firmare la petizione on-line: clicca qui

 

 

 


 

Condividi l'articolo
comments powered by Disqus
Offerte su volantino a livorno
Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese
  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP