Livorno, 20 marzo 2017 - Alla TST Art Gallery (corso Amedeo 196) venerdì 24 marzo (ore 18) verrà svelato che “I grandi poeti sono stati anche veggenti”: questo il titolo dell'incontro con Marco Malvaldi, autore del saggio “L'infinito tra parentesi. Storia sentimentale della scienza da Omero a Borges”, Rizzoli 2016. Ad accogliere l'autore, oltre al curatore dell'evento e presidente della TST Art Gallery Alessandro Paron, sarà l'assessore alla cultura Francesco Belais. La presentazione sarà a cura di Sandra Mazzinghi (giornalista e scrittrice) che si avventurerà con l'autore più celebre del momento in un “viaggio acrobatico e millenario” tra la scienza e la poesia. Le letture saranno affidate all'attrice Paola Pasqui. L'evento ha il patrocinio del Comune di Livorno. La TST Art Gallery, adibita abitualmente a laboratorio fotografico e di stampe con mostre personali e collettive ospita un nuovo appuntamento di “contaminazione” tra discipline artistiche diverse.

Dopo l'incontro del novembre scorso tra la poesia di Roberto Veracini e le contaminazione pittoriche di nomi importanti dell'arte (Ivo Lombardi e Mauro Staccioli, tra gli altri), ecco che la galleria torna ad ospitare un evento letterario con la presentazione di un libro che si fonda appunto sulla contaminazione, questa volta tra poesia e scienza. Il libro di Marco Malvaldi, è infatti un viaggio tra scienza e poesia che offre al lettore un cammino lungo più di due millenni: da Omero a Borges. L'autore narra come molto spesso i grandi poeti abbiano immaginato eventi che poi gli scienziati hanno studiato e confermato. Marco Malvaldi è nato a Pisa dove vive tutt'ora. Dopo la laurea in chimica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, e contemporanei studi di conservatorio, ha provato a fare il cantante lirico, ma ha abbandonato dopo poco per tornare alla professione di chimico. Tra i romanzi pubblicati con Sellerio ricordiamo la serie dei vecchietti del BarLume: La briscola in cinque, 2007; Il gioco delle tre carte, 2008; Il re dei giochi, 2010; La carta più alta, 2012; Il telefono senza fili, 2014; La battaglia navale, 2016. Ha pubblicato anche Odore di chiuso (2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, con il personaggio di Pellegrino Artusi, Milioni di milioni (2012), Argento vivo (2013) e Buchi nella sabbia (2015).

“Che il padre dei vecchietti del Bar Lume fosse, oltre che un formidabile narratore anche uno scienziato, i suoi lettori lo scoprivano solo leggendo le note biografiche sull’aletta della contro copertina dei libri targati Sellerio. Ora Marco Malvaldi dispiega tutta la potenza di fuoco del suo primo mestiere in un saggio, pubblicato da Rizzoli, dai connotati fortemente originali. Fin dal sottotitolo, «Storia sentimentale della scienza da Omero a Borges», due nomi che finora nessuno aveva annoverato fra gli scienziati.” (Bruno Gambarotta, La Stampa) Info: Ufficio Cultura, Spettacolo e Rapporti con Università e Ricerca Tel. 0586 820521 – E-mail: cultura@comune.livorno.it TST Art Gallery tel. 3488014120