La Spezia, 12 febbraio 2016 - Avrebbe sedato a più riprese ed accelerato il decesso del fratello, il noto avvocato Marco Valerio Corini, affetto da tumore. Marzia Corini, sorella del noto legale, è da questa mattina agli arresti domiciliari, indagata per omicidio volontario aggravato. La donna, di professione medico, è indagata anche per falso in testamento: accusa, quest'ultima, che i pm titolari dell'indagine, Luca Monteverde e Giovanni Maddaleni, hanno contestato anche all'avvocato Giuliana Feliciana.

L'avvocato è indagato anche per circonvenzione di incapace. Secondo l'accusa, la sorella avrebbe accelerato la morte di Marco Valerio Corini, avvenuta il 25 settembre scorso, utilizzando cospicue dosi di sedativo. Marco Valerio Corini, che è stato anche l'avvocato difensore del portiere della Juventus e della Nazionale Gianluigi Buffon, poco tempo prima del decesso aveva manifestato l'intenzione di sposarsi con la compagna ventenne, conosciuta qualche anno prima.

Servizi e retroscena nell'edizione cartacea di sabato 13 febbraio

Mat.Mar.