Castelnuovo Magra, 28 novembre 2017 - I carabinieri di Castelnuovo Magra ieri sera hanno rintracciato e arrestato una nomade di 29 anni. A suo carico pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Genova. La donna è stata, infatti, riconosciuta responsabile e condannata per furti e tentata rapina commessi a Carrara negli anni scorsi, per evasione mentre era agli arresti domiciliari e per l’impiego di minori nell’accattonaggio a Sarzana. Le numerose denunce operate a suo carico dai carabinieri hanno fatto si che per la 29enne, che dovrà scontare quasi quattro anni di detenzione, si siano aperte le porte del carcere femminile di Genova.