La Spezia, 5 settembre 2017 – E’ scomparso, dopo una lunga malattia, Marco Salerno, 54 anni, direttore di Atc Mobilità e Parcheggi, manager di indubbie capacità operative, riconosciute a 360 gradi: in primo luogo dai dipendenti e poi anche dagli opposti schieramenti politici, oltrechè dall’associazione per la quale , dal 1997 al 2005, si è speso, quella degli industriali.Fra le innumerevoli espressioni di cordoglio, quelle del sindaco Pierluigi Peracchini. "L’amministrazione e tutto il Comune della Spezia partecipano al dolore dei familiari. La città della Spezia lo ringrazia nel dargli l’estremo saluto per il lavoro svolto sempre nell’interesse della comunità", ha scritto in una nota il primo citatdino.

"Con la sua morte perdiamo un amministratore capace e un grande manager, una persona onesta, competente e dedita al lavoro", ricorda Raffaella Paita, consigliera regionale del Pd evidenziando: "Con Marco ho avuto la fortuna di lavorare a lungo quando ero assessore alle Partecipate alla Spezia a partire dal 2007. Abbiamo avviato insieme la ristrutturazione dell’azienda di trasporti, con particolare attenzione al tema dei parcheggi, introducendo, grazie alla sua visione e alle sue ottime intuizioni, elementi di assoluta modernità".

Salerno era diventato amministratore delegato in ATC Mobilità e Parcheggi SPA nel 2005, divenento dal 2007, proveniente dalla Confidustria spezzina. "Gli imprenditori - è scritto in una nota di questa - lo ricordano per le sue qualità e la capacità dimostrata di essere vicino alle esigenze delle imprese locali nella logica della soluzione dei loro problemi e del loro sviluppo economico-finanziario".

Nell’ambito dello svolgimento del suo ruolo di Responsabile Area Economia e Impresa aveva svolto una funzione importante nel far sì che al territorio spezzino venissero riconosciuti rilevanti strumenti finanziari di politica industriale a supporto della nascita e crescita delle piccole e medie imprese. Oggi, martedì 5 settembre, alle 15, l’estremo a Marco Salerno nella chiesa di Mazzetta.